Equitazione: Ouaddar vince a Parigi, Gaudiano centra un secondo posto

Equitazione-Abdelkebir-Ouaddar-pagina-Facebook.jpg

Si è concluso domenica il Saut Hermès, tradizionale CSI cinque stelle che si tiene presso il Grand Palais di Parigi. La prova più prestigiosa, quella del Grand Prix finale, ha premiato il marocchino Abdelkebir Ouaddar, che in sella a Quickly de Kreisker ha completato due percorsi netti, chiudendo con il tempo di 36″40. Molto staccati gli avversari, a partire dal britannico Scott Brash, secondo su Hello Forever (38″78), e dal tedesco Christian Ahlmann, terzo su Epleaser van´t Heike (39″47). Al percorso decisivo ha preso parte anche l’azzurro Emanuele Gaudiano, che però ha commesso un errore chiudendo quattordicesimo su Caspar 232 (43″22).

Proprio Gaudiano aveva precedentemente centrato il podio nella prova in due fasi, giungendo secondo con Guess 6 (30″84), preceduto solamente dall’elvetico di origine francese Romain Duguet, tra l’altro vincitore del Grand Prix nel 2015, su Otello du Soleil (30″65). Il podio era invece stato completato dal tedesco Hans-Dieter Dreher su Theodore Manciais (30″96).

Nella giornata di sabato è arrivata una vittoria da parte di Lorenzo De Luca, impegnato al Winter Equestrian Festival 2016 di Wellington, in Florida. In sella a Ensor de Litrange LXII, l’azzurro si è aggiudicato il Grand Prix del CSI tre stelle, grazie ad un doppio percorso netto e ad un tempo finale di 40″61. La padrona di casa Emily Short ha chiuso seconda in sella a Coco II (42”75), mentre al terzo posto troviamo il neozelandese Sharn Wordley su Barnetta (43”85).

Per quanto riguarda la prima settimana del Toscana Tour 2016 di Arezzo, l’olandese Jur Vrieling ha vinto il Gold Grand Prix su VDL Glasgow vh Merelsnest (44″66), battendo il brasiliano naturalizzato ucraino Cassio Rivetti su Fine Fleur du Marais (45″23) e l’amazzone svizzera Jane Richard Philips su Pablo de Virton (45″71). Emilio Bicocchi si è fermato ai piedi del podio con Ares (45″89). Seguono, per i colori azzurri, Antonio Alfonso, sesto su Redskin de Riverland (4 / 47″58), Filippo Marco Bologni, settimo su Fixdesign Chopin (4 / 50″87), e Nicolò Vincenzo Callerio, decimo su Darius (5 / 58″42).

Per quanto riguarda il dressage, infine, Valentina Truppa e Fixdesign Chablis hanno ottenuto il terzo posto nel Grand Prix Freestyle di Valencia, in Spagna, con una percentuale del 72.700%. La vittoria è andata al britannico Michael Eilberg su Woodlander Dornroschen (74.525%). In gara anche Silvia Rizzo in sella a Sal, che ha ottenuto 66.425 punti percentuali.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Abdelkebir Ouaddar

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top