Equitazione: i francesi comandano la finale di Coppa del Mondo di salto ostacoli

Equitazione-Penelope-Leprevost-FB.jpg

Si sono aperte le ostilità per la conquista della Coppa del Mondo a Göteborg, in Svezia, dove nei prossimi giorni si assegneranno i trofei di salto ostacoli e dressage. Nella prima disciplina, il primato spetta alla francese Pénélope Leprevost, che in sella a Vagabond de la Pomme si è aggiudicata la prima gara in 63″78, precedendo nettamente il connazionale Simon Delestre su Qlassic Bois Margot (66″04), mentre in terza posizione troviamo il tedesco Daniel Deusser su Cornet d’Amour (66″54). Vincitore della Coppa del Mondo lo scorso anno a Las Vegas, il campione olimpico Steve Guerdat è ancora in piena corsa per la vittoria: lo svizzero è infatti quarto con Corbinian (66″93).

A margine della prova di Coppa, si è tenuta anche un’altra gara di salto ostacoli, il cui barrage ha premiato l’austriaco  Max Kühner su Cornet Kalua (37″74) davanti al padrone di casa svedese Peder Fredricson su H&M All In (38″12) ed allo svizzero Romain Duguet su Twentytwo Des Biches (38″12).

Sempre nella giornata di venerdì, si è tenuta anche la prima prova per la finale di dressage, vinta, seppur con un margine ridotto, dall’olandese Hans Peter Minderhoud su Glock’s Flirt (76.871%) davanti agli svedesi Tinne Vilhelmson Silfvén su Don Auriello (76.500%) e Patrik Kittel su  Watermill Scandic (76.400%). Delusione per la Germania, che per ora piazza al quarto posto l’amazzone Jessica von Bredow-Werndl su Unee BB (75.257%).

Intanto, presso la località francese di Fontainebleau, si è aperta la prima tappa della Nations Cup di concorso completo 2016. Al comando, dopo la prova di dressage, troviamo il tedesco Michael Jung, che è primo su Rocana (34.7 punti negativi) e secondo su Sam (35.9), mentre in terza posizione troviamo l’australiano Andrew Hoy su Cheeky Calimbo (40.6). L’Australia piazza anche William Levett al quarto posto su Improvise (42.6) e Christopher Burton al quinto su Nobilis 18 (43.2). La formazione oceanica guida dunque la classifica a squadre con 133.6 punti, precedendo la Germania (135.5) e la Francia padrona di casa (137.4).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Pénélope Leprevost (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top