Diario di bordo. Mirco Scarantino: “La mattina mi sveglio e penso alle Olimpiadi”

Mirco-Scarantino-2-Federpesistica.jpg

Le Olimpiadi di Rio 2016 sono sempre più vicine. Ma come le stanno preparando i nostri campioni azzurri? Come trascorrono le loro lunghe giornate di sudore e sacrifici? Cercheremo di farvelo scoprire con il DiaRio di bordo di alcuni di loro, con il quale vi racconteranno allenamenti, gare, aneddoti, curiosità e tanto altro. Si comincia con il pluri-medagliato europeo di sollevamento pesi Mirco Scarantino, mentre fanno già parte della squadra anche Paolo Pizzo (scherma) e Guendalina Sartori (tiro con l’arco). Un team destinato ad allargarsi con tante piacevoli novità nelle prossime settimane. Buon viaggio verso Rio!

Caro diario,

Inizio a parlare del Mondiale a Houston, un periodo un po’ buio dove non sono riuscito a tirare fuori il risultato sperato….Ma venivo da un periodo non abbastanza lucido e tranquillo,dove non avevo la giusta serenità, ho continuato a lavorare a testa bassa, perché sbagliare una gara non significa buttarsi giù…Anzi un Campione si vede da questi momenti…Sono stato bravo a rialzarmi e continuare la mia preparazione verso un Sogno…
Ho cambiato qualcosa dopo il Mondiale e ho continuato a lavorare più forte di prima.

Adesso i miei allenamenti sono davvero tosti, mi sto allenando 18 volte a settimana, con la voglia che mi fa svegliare ogni mattina alle 7 e quando sento suonare la sveglia mi viene in mente la parola Olimpiade. Allora corro subito in palestra con quella voglia e determinazione di effettuare l’allenamento.

Sto seguendo una dieta che mi faccia mantenere il peso fino alla qualificazione ad aprile, non è facile ma ci vuole tanta testa e forza di volontà per raggiungere un obiettivo. Io ce la sto mettendo tutta… Ho continuato a lavorare preparando i Campionati italiani Senior, dove non cercavo nessun risultato di spicco, perché la preparazione è finalizzata agli Europei in Norvegia, ma nonostante ciò è uscito un bel Totale di 266 kg, migliorando lo strappo di un chilo a 121 e sbagliando il record assoluto nei 62 di 153, un totale che mi avrebbe portato a 274…Un ottimo test che mi dà la grinta ancora per allenarmi fino all’obiettivo importante. Non mi do limiti, continuo a lavorare come sto facendo adesso, senza pensieri ma con la voglia giusta.

Ringrazio davvero la Federazione per il supporto che mi sta dando ,i miei compagni che mi sopportano giorno per giorno, lo staff, la mia fisioterapista e tutti coloro che mi accompagneranno verso l’obiettivo più importante. Qualunque sia l’esito, saprò di aver dato il 100% di me stesso.

Mirco Scarantino

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federpesistica

 

 

Lascia un commento

Top