Curling, Mondiali femminili 2016: nuovo titolo per la Svizzera, il terzo consecutivo

Curling-Svizzera-Binia-Feltscher-WCF.jpg

Anche i Campionati Mondiali di curling femminile 2016, che si sono svolti presso la cittadina canadese di Swift Current, nel Saskatchewan, hanno incoronato la Svizzera. La formazione elvetica, infatti, pur cambiando skip, ottiene il terzo trionfo consecutivo nella rassegna iridata, il quarto negli ultimi cinque anni, il sesto nella storia della manifestazione. E pensare che, prima della vittoria del 2012, l’ultimo titolo elvetico risaliva al 1983.

La squadra di Binia Feltscher, formata anche da Irene SchoriFranziska KaufmannChristine UrechCarole Howald (alternate), ha sconfitto in finale per 8-4 il pur ottimo Giappone di Satsuki Fujisawa, che migliora così il quarto posto del 2008, salendo sul podio per la prima volta in assoluto tra uomini e donne. Dopo il 3-3 delle prime sei mani, le svizzere hanno spaccato la partita in occasione del settimo end, con ben tre punti messi a segno. A livello personale, la skip Binia Feltscher ha così ottenuto il suo secondo titolo dopo quello del 2014, anno nel quale vinse anche l’oro europeo.

Per il terzo anno consecutivo, la Russia ha conquistato la medaglia di bronzo. Le campionesse europee in carica, guidate dalla solita Anna Sidorova, hanno infatti sconfitto per 7-4 le padrone di casa del Canada di Chelsea Carey. Continua dunque l’epopea della prima skip capace di portare la Russia sul podio mondiale, mentre per la formazione della foglia d’acero si tratta di un risultato alquanto deludente, visto che nelle precedenti sei edizioni il Canada era sempre salito sul podio, piazzandosi tre volte secondo e tre volte terzo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: World Curling Federation

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top