Curling, Mondiali femminili 2016: nuovo duello tra Canada e Svizzera, l’Italia pensa alle Olimpiadi

Curling-Svizzera-Binia-Feltscher-Beeli-ECC.jpg

Da sabato 19 a domenica 27 marzo, il Canada ospiterà per la quattordicesima volta i Campionati Mondiali di curling femminile, la seconda sul ghiaccio di Swift Current, cittadina del Saskatchewan, dopo l’esperienza del 2010.

Squadra padrona di casa e detentrice del record di vittorie nel torneo iridato femminile, con quindici medaglie d’oro, il Canada non può che figurare in cima alla lista delle favorite, anche se la formazione della foglia d’acero non sale sul gradino più alto del podio dal 2008, pur avendo collezionato tre argenti e tre bronzi nelle ultime sei edizioni. A guidare la squadra nordamericana sarà Chelsea Carey, trentunenne di Winnipeg ma adottiva di Calgary, che rappresenta una novità e dunque un’incognita, anche se la vittoria del titolo nazionale canadese dovrebbe essere di per sé una garanzia.

La squadra vincitrice delle ultime due edizioni è invece la Svizzera, che nel 2014 e nel 2015 ha sempre battuto le canadesi in finale. Le elvetiche ritrovano al timone di comando la trentasettenne Binia Feltscher, grande protagonista della stagione 2014, quando ottenne il titolo europeo e quello mondiale. Da tenere d’occhio anche la Russia di Anna Sidorova, terza per due volte consecutive, che ha conquistato così le uniche due medaglie del suo Paese nella storia del torneo mondiale, e che ha già dimostrato di saper vincere conquistando il titolo europeo 2015.

Al via ci sarà anche un’altra skip campionessa del mondo, la scozzese Eve Muirhead, che vinse l’alloro nel 2013 e si classificò seconda nel 2010. Da tenere d’occhio anche la 43enne statunitense Erika Brown, due volte medagliata d’argento nel 1996 e nel 1999, mentre la svedese Margaretha Sigfridsson, 40 anni, di secondi posti mondiali ne vanta ben quattro.

Ricordiamo che, in virtù dell’ottima prestazione degli ultimi Europei, tra le dodici formazioni al via ci sarà anche l’Italia della skip Federica Apollonio. La squadra ampezzana, completata da Stefania Menardi, Chiara Olivieri, Maria Gaspari e Claudia Alverà (alternate) punterà ad ottenere un buon piazzamento in vista delle qualificazioni olimpiche per Pyeongchang 2018, visto che i risultati dei Mondiali di quest’anno assieme a quelli della prossima edizione saranno determinanti per ottenere i pass olimpici per la Corea del Sud.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: European Curling Championships

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top