Ciclismo, Tirreno-Adriatico 2016, i favoriti: Nibali all’assalto di Valverde, ma quanti big in gara!

CKiWs3FWcAAFK6u-e1437735856399.jpg

Dal Mar Tirreno a quello Adriatico, spaccando in due la tanto amata penisola italica. La Tirreno-Adriatico è sicuramente una delle corse più benvolute dagli appassionati italiani. L’edizione 2016 promette indubbiamente spettacolo. Sette le tappe in programma, e ce n’è davvero per tutti i gusti, dalla cronometro a squadre a quella individuale, dall’arrivo in salita a quello per velocisti. Insomma, corsa dei due mari da gustare dal primo all’ultimo km.

Vincenzo Nibali vuole indubbiamente il tris, dopo i successi del 2012 e del 2013. Il siciliano dell’Astana, che nella recente Strade Bianche si è calato nel ruolo di gregario “nobile”, ha dalla sua un paio di tappe dove potrebbe fare la differenza. La quinta frazione, con arrivo sul Monte San Vicino, si adatta perfettamente alle sue caratteristiche. Nibaii dovrà però fare i conti con uno dei corridori più in forma del momento, ovvero lo spagnolo Alejandro Valverde. Il veterano del Team Movistar, vincitore della Ruta del Sol qualche settimana fa, con le sue stoccate improvvise e la sua regolarità ha tutte le carte in regola per ben figurare nell’edizione 2016. Per l’Italia punterà a fare classifica anche Domenico Pozzovivo.

Altro partecipante da tenere d’occhio è il colombiano Rigoberto Uran (Cannondale), che sulle strade italiane si trasforma, accumulando energie utili da sprigionare lungo salite e cronometro. Prima presenza nella Tirreno-Adriatico per lo statunitense Tejay Van Garderen. Lo specialista delle prove contro il tempo della BMC, qualora riuscisse a tenere le ruote dei più forti sulle insidiose scalate, diverrebbe ovviamente pericoloso in vista della crono finale di San Benedetto del Tronto. Potrebbe recitare un ruolo da protagonista anche Esteban Chaves, forte scalatore colombiano della Orica GreenEDGE.

Lo spettacolo non verrà offerto soltanto da coloro che lotteranno per la vittoria finale, anzi. La presenza nella startilist di corridori come lo slovacco Campione del Mondo Peter Sagan (Tinkoff), del recente vincitore della decima edizione della Strade Bianche, lo svizzero Fabian Cancellara (Trek-Sagafredo), del norvegese Edvald Boasson-Hagen (Dimension Data), e degli azzurri Diego Ulissi (Lampre-Merida) e Davide Formolo (Cannondale), assicura finali pirotecnici nelle tappe movimentate.

Non mancheranno neppure gli specialisti degli sprint. Gli italiani Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) e Sacha Modolo (Lampre-Merida), e l’olandese Moreno Hofland (Lotto NL-Jumbo), sfideranno alcuni velocisti reduci dal Mondiale di ciclismo su pista di Londra, ovvero Elia Viviani (Team Sky), il colombiano Fernando Gaviria (Etixx-Quick Step) ed il britannico Mark Cavendish (Dimension Data).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top