Ciclismo, Gand-Wevelgem 2016: i favoriti. Sagan, Kristoff e Boonen per domare i muri. Occhio a Boasson Hagen

Peter-Sagan-ciclismo-foto-richmond-2015-fb-nick-davis.jpg

Domenica 27 marzo gli occhi degli appassionati del grande ciclismo saranno puntati sulla Gand-Wavelgem, storica kermesse che attraversa ampie porzioni di Fiandre, terra magica per il pedale. Percorso impegnativo, con 9 muri, che potrebbe esser reso ancor più ostico dalle condizioni climatiche. La passata edizione si ricorda, oltre che per la straordinaria vittoria dell’azzurro Luca Paolini, per le avverse condizioni con cui il gruppo ha dovuto battagliare. Freddo estremo, amplificato dalla pioggia e dal vento che spazzò letteralmente via alcuni atleti.

Previste piogge e temperature basse anche in vista dell’imminente 78esima edizione. Per questo motivo bisogna annoverare tra i favoriti il norvegese Edvald Boasson Hagen (Dimension Data), capace di imporsi nel 2009 proprio in una giornata tempestosa.

Visto il percorso, con l’ultimo muro, ovvero il pauroso Kemmelberg, da affrontare nel versante più insidioso, situato a poco meno di 40 km dal traguardo, ovvio favorito un altro norvegese, Alexander Kristoff (Team Katusha). Tra i big in grado di lottare per la vittoria, sicuramente il padrone di casa Tom Boonen (Etixx-Quick Step), già tre volte vincitore della Gand-Wevelgem (2004, 2011, 2012).

Lo slovacco Campione del Mondo Peter Sagan è chiamato a griffare la prima e tanto attesa vittoria di un certo calibro con il pettorale iridato sulle spalle. Il fortissimo corridore del Team Tinkoff dovrà sfiancare i suoi diretti avversari approfittando della combinazione Baneberg-Kemmelberg, onde evitare arrivi di massa in cui le incognite diventerebbero davvero troppe. Tornerebbero infatti prepotentemente in gioco due temibili sprinter: il britannico Mark Cavendish (Dimension Data) ed il tedesco Andre Greipel (Lotto Soudal).

Pericoloso, al solito, lo svizzero Fabian Cancellara (Trek-Factory Racing). “La locomotiva”, qualora in grado di preservare utili energie in vista degli ultimi 35 km, diverrebbe uno degli ovvi favoriti.

Foto: profilo Facebook Nick Davies

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top