Calcio femminile, Serie A: Brescia-Mozzanica 1-1. Williams risponde a Giacinti e la vetta rimane invariata

12799117_1282377845109499_3979219380964396780_n.jpg

E’ uno splendido scenario quello offerto dal “Club Azzurri” di Brescia per il posticipo della quindicesima giornata di Serie A tra le leonesse, padrone di casa, e il Mozzanica. Un derby lombardo che sa di Scudetto per la leadership in coabitazione delle due compagini.

Ebbene neanche il tempo di allacciarsi gli scarpini che arriva puntuale come un orologio svizzero la marcatura di Valentina Giacinti. Il Panzer della Val Cavallina sfrutta abilmente un palla filtrante di Aurora Galli, tagliando fuori tutta la retroguardia bresciana, e da rapace di area di rigore supera Camelia Caeser portando in vantaggio le bergamasche. E con questa sono 27 realizzazioni stagionali per lei.  La reazione delle biancoblu non si fa attendere: prima un colpo di testa di Cristiana Girelli al 3′ parato da Alessia Gritti e poi una conclusione di Stefania Tarenzi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, strozzano l’urlo in gola del Club Azzurri. Ragazze di Milena Bertolini che però non riescono a trovare il ritmo giusto, attaccando più con ardore che con logica, anche per l’ottimo schieramento difensivo delle orobiche. Al 42′ un brivido, però, corre lungo la schiena dei tifosi del Mozzanica quando Sara Gama ci prova dalla trequarti con un tiro cross su cui Gritti calcola male la traiettoria  facendosi scavalcare dal pallone che incoccia sulla traversa prima di essere deviato in angolo. A chiosa del primo tempo è sempre la Giacinti a rendersi pericolosa di testa su un calcio piazzato di Andrea Scarpellini.

Nella ripresa Bertolini decide di invertire gli esterni spostando Bonansea sulla sinistra e portando Sara Williams sulla destra. Un cambiamento premiato, dopo 5 minuti, dal goal del pareggio con Williams che sfrutta al meglio una rifinitura dell’altro fluidificante bresciano. Semplicemente scatenate le due ali del Brescia che sfiorano ripetutamente la marcatura: Bonansea al 13′ con un tiro dalla distanza dà l’illusione del goal mentre l’ingles sorprende con un conclusione da distanza siderale Gritti che si salva con l’incrocio dei pali. Nei minuti finali Rosucci serve Sabatino leggermente defilata sulla sinistra ed il fendente dell’attaccante attraversa tutto lo specchio della porta uscendo di poco a lato sul versante opposto. Il Mozzanica risponde con una punizione dai venti metri di Angela Locatelli fuori di poco.  Al 93’ il Brescia  ha l’occasione per vincere, ma il tiro della numero 9 Sabatino è nuovamente bloccato da una superlativa Gritti. Finisce così 1-1 il derby con la vetta della classifica che resta invariante: rondinelle e bergamasche in testa a quota 36 punti con 3 lunghezze di vantaggio sulla Fiorentina e 4 sul Verona.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Asd Mozzanica

Lascia un commento

Top