Biathlon, Mondiali 2016: si comincia con la staffetta mista, anche gli azzurri in lotta per il podio

mista.jpg

Prenderà il via alle 15.30 di giovedì 3 marzo il Mondiale 2016 di biathlon (che assegna anche punti per la Coppa del Mondo), con la staffetta mista tradizionale 2×6+2×7.5 km nella giornata inaugurale ad Oslo Holmenkollen (Norvegia).

Come sempre, è difficile fare i pronostici al via di una competizione a squadre, soprattutto in un Mondiale, dal momento che molte formazioni in stagione non hanno sempre schierato il quartetto potenzialmente migliore.

Saranno sicuramente tra le compagini protagoniste a caccia delle medaglie. La Norvegia, che gareggia davanti al pubblico di casa, proverà a sfidare le superpotenze Germania e Francia. Possono rientrare nella lotta per il podio anche Repubblica Ceca, Italia e Russia.

Per quanto riguarda i padroni di casa, è già stato annunciato il quartetto che andrà a gareggiare nella mista: una sola novità rispetto alla formazione che conquistò il successo ad Oestersund: Fanny Horn Birkeland sarà sostituita da Marte Olsbu, che offre più garanzie al poligono, con Tiril Eckhoff e i fratelli Johannes e Tarjei Boe.

Scenderà in pista per la prima volta in stagione nella mista Martin Fourcade, designato per la frazione conclusiva. Per la Francia gareggeranno anche Anais Bescond, Marie Dorin Habert e Quentin Fillon Maillet, schierando così la formazione tipo. La Germania ha deciso di puntare comunque sulla formazione vincitrice nella prova di Canmore e quindi fa affidamento su Arnd Peiffer, caduto rovinosamente nell’ultima tappa di Presque Isle con Simon Schempp, Franziska Hildebrand e Franziska Preuss, esclusa eccellente Laura Dahlmeier.

In casa Repubblica Ceca verranno sicuramente schierate Veronika Vitkova e Gabriela Soukalova nelle prime due frazioni: per i campioni iridati in carica la composizione potrebbe vedere in pista Michael Slesingr o Jaroslav Soukup, recente argento nella mass start dei Campionati Europei di Tyumen, a chiudere come sempre Ondrei Moravec.

Per i colori azzurri sarà certamente in pista il quartetto che ha conquistato il secondo posto nella tappa canadese di Canmore, con Dorothea Wierer al lancio, Karin Oberhofer, Lukas Hofer e Dominik Windisch. Anche l’Italia ha ambizioni di medaglia, nel format che a Sochi regalò il bronzo olimpico, ma dovranno realizzare una gara pressochè perfetta e sperare negli errori degli avversari.

Tra le sorprese possono emergere anche Slovenia, Canada e USA, ad ogni modo per questi atleti sarà certamente un ottimo test prima della sprint.

Foto: pagina Facebook Karin Oberhofer

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Lascia un commento

Top