Biathlon, Mondiali 2016: DIRETTA LIVE staffetta femminile. Cullando un sogno…

Wierer-e-Oberhofer-Romeo-Deganello.jpg

Dorothea Wierer e Karin Oberhofer


Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live dei Mondiali di biathlon 2016 dedicata alla staffetta femminile. L’Italia, dopo il bronzo della passata edizione, punta a ripetersi. Il quartetto azzurro sarà composto da Lisa Vittozzi, Karin Oberhofer, Alexia Runggaldier e Dorothea Wierer. L’incognita, strano a dirsi, potrebbe essere rappresentata dalla seconda frazione, con Oberhofer che ha palesato diverse difficoltà al poligono negli ultimi tempi. Se la formazione tricolore ridurrà al minimo il numero di ricariche, allora sarà lecito sognare e provare a competere con corazzate come quelle di Germania, Francia e Repubblica Ceca. Appuntamento alle 15.30. Buon divertimento!

LA START LIST DELLA STAFFETTA FEMMINILE

Clicca F5 per aggiornare la pagina

Grazie per averci seguito. Appuntamento a domani con la staffetta maschile.

16.40: l’Italia chiude settima.

16.39: sarà il fotofinish a definire il sesto posto tra Italia e Repubblica Ceca, le due grandi deluse di oggi.

16.37: la Norvegia vince la medaglia d’oro! Francia argento a 5.3 secondi! Bronzo per la Germania.

16.36: la Norvegia dovrebbe farcela! Olsbu vicina al rettilineo d’arrivo! Dorin non guadagna più…8 secondi.

16.34: Dorin guadagna, Francia a 7 secondi dalla Norvegia! Dahlmeier ha mollato, sarà bronzo per la Germania.

16.32: giornata nera per l’Italia. Giro di penalità per Dorothea Wierer.

16.31: finale pazzesco! Olsbu utilizza 2 ricariche, Dorin e Dahlmeier nessuna! Tre squadre in 11 secondi!

16.30: eccoci all’ultimo, decisivo poligono. Olsbu reggerà la pressione? La Norvegia si gioca l’oro, ma dietro incombono Dahlmeier e Dorin….

16.26: Olsbu si salva con 2 ricariche. La Germania torna sotto con Dahlmeier (5/5), ora è a 17 secondi. 2 ricariche per Dorin, Francia terza a 29 secondi. Dorothea Wierer commette un errore e rimedia con una ricarica. Italia quinta a 58 secondi, preceduta di un soffio dalla Polonia. Si profila una top5, salvo errori delle squadra davanti.

16.25: due errori Olsbu, vediamo le ricariche.

16.32: la Norvegia continua ad incrementare, 33 secondi su Francia e Germania. Non sono pochi…Italia sesta a 1’16”, partita forte Dorothea Wierer.

16.22: Olsbu parte forte e non perde nulla da Dahlmeier e Dorin. La norvegese si giocherà tutto al poligono.

16.20: Olsbu deve gestire 23 secondi su Dahlmeier e 28 su Dorin Haber: basteranno? Italia ottava a 1’11”, partita Dorothea Wierer.

16.19: Eckhoff sta volando. La Norvegia sogna! In ultima frazione ci sarà Olsbu.

16.16: dopo il sesto poligono, Eckhoff guida con 10 secondi su Chevalier e potrà incrementare. Hammerschmidt a 15 secondi. Salvo cataclismi, saranno queste tre le nazioni sul podio. Quarto il Kazakistan a 31 secondi. Italia ottava a 54.

16.15: Alexia Runggaldier chiude con un perfetto 10/10. Disastro Charvatova: 3 giri di penalità e addio ai sogni di gloria per la Repubblica Ceca.

16.14: 5 su 5 per Eckhoff, che se ne va. Una ricarica per Chevalier, Francia seconda. 3 giri di penalità per la Repubblica Ceca!

16.12: la norvegese Eckhoff accelera e prova a staccare le avversarie. Charvatova (Repubblica Ceca) insegue a 1.6, poi Hammerschmidt e Chevalier. Ora il sesto poligono.

16.10: Alexia Runggaldier non commette errori, l’Italia è 11ma a 47 secondi dalla Francia, pazzesca anche oggi.

16.09: non sbagliano Norvegia, Germania, Repubblica Ceca e Norvegia. Bene anche la Polonia. Giro di penalità per l’Ucraina con Pidhrushna.

16.07: occhio alla Norvegia con il jolly Eckhoff. Per l’Italia Alexia Runggaldier.

16.05: Canada scatenato! Beaudry stacca tutte! Frazione delicata per Germania (Hammerschmidt) e Francia (Chevalier).

16.03: a metà gara Canada in testa davanti a Germania, Ucraina, Polonia, Kazakistan, Repubblica Ceca, Francia e Slovenia. Tutte queste nazionali sono racchiuse in meno di 10 secondi! Super frazione per Soukalova e Bescond. Italia 13ma a 48 secondi, Karin Oberhofer si conferma molto lontana dalla forma migliore.

16.01: vola sugli sci la canadese Crawford: la compagine della Foglia d’Acero è davanti a tutti! Seguono Germania ed Ucraina.

15.59: dopo il quarto poligono guida l’Ucraina con Varvynetz con 2.8 sulla sorprendente Austria e 6.7 sulla Germania. Seguono Kazakistan e Polonia. Bescond e Soukalova riportano in corsa Francia e Repubblica Ceca, ora rispettivamente settima e ottava a soli 23 secondi dalla vetta. Italia 14ma a 50 secondi: il podio sembra utopistico ormai.

15.58: poligono eccezionale per Hildebrand. Oberhofer lenta nel rilascio dei colpi e poco precisa, costretta ad utilizzare due ricariche.

15.56: ora fondamentale quarto poligono.

15.55: se ne va la kazaka Usanova. Comanda con 6 secondi di vantaggio su Birkeland e Hildebrand.

15.53: la situazione dopo il terzo poligono. Guida l’Austria (Zdouc) con 4.6 sul Kazakistan e 7.8 sull’Ucraina. Norvegia a 12.8, Germania a 12.5. Italia 13ma a 36 secondi. Sempre una gara in salita per le azzurre.

15.52: grande poligono di Hildebrand, ma fanno ancora meglio Austria e Kazakistan. 5 su 5 per Karin Oberhofer, così come per Bescond e Soukalova. Una ricarica per Birkeland.

15.50: 1,3 della seconda frazione. Giappone davanti ad Austria e Norvegia. Oberhofer a 37 secondi dal gruppo di testa. Ci avviciniamo al poligono a terra.

15.49: Francia e Repubblica Ceca cercano la rimonta con Bescond e Soukalova.

15.49: Oberhofer parte a tutta e guadagna subito 10 secondi in 600 metri.

15.48: in questa frazione la Germania, settima al cambio, potrebbe fare la differenza con Hildebrand.

15.46: primo cambio. Makarainen porta davanti a tutti la Finlandia. Giappone secondo a 3.5, Austria terza a 8.8, Norvegia (ottima Solemdal) quarta. Lisa Vittozzi paga tantissimo ed è 15ma a 51 secondi. Servirà una super Oberhofer ora per riportare le azzurre in corsa per il podio. Male Vittozzi oggi, lentissima sugli sci e non precisa come di consueto al poligono.

15.43: dopo 4,6 km guida la Finlandia, 2.7 secondi sull’Austria e 4.4 sulla Norvegia. A seguire Giappone, Ucraina e Kazakistan. Germania ottava a 26 secondi, Italia quindicesima a 43. Ancora più indietro Repubblica Ceca e Francia.

15.41: Lisa Vittozzi sbaglia l’ultimo bersaglio, poi impiega tantissimo ad utilizzare due ricariche. L’Italia è 15ma a 36 secondi dall’Austria, non una buona frazione per l’azzurra, che verosimilmente perderà altro terreno nell’ultimo giro.

15.39: se ne va Kaisa Makarainen, mina vagante di questa prima frazione (ma il resto della Finlandia non fa paura). Ora il secondo poligono…

15.38: Vittozzi troppo lenta sugli sci, perde terreno dal gruppo di testa. E’ dodicesima a 12 secondi dalla vetta, occupata dagli Usa dopo 2,6 km.

15.36: dopo il primo poligono comanda la Germania davanti a Ucraina, Norvegia, Giappone, Kazakistan, Stati Uniti e Italia. Nessuna di queste squadre ha utilizzato ricariche. Francia penultima a 43 secondi dalla vetta.

15.36: Braisaz si salva con 3 ricariche ed evita il giro di penalità per la Francia, che è comunque penultima.

15.35: 5 su 5 per Lisa Vittozzi, la Francia rischia il giro!

15.34: le biathlete si appropinquano al primo poligono…

15.33: gruppo compatto dopo 1,3 km, guida la Francia. Sesta l’Italia.

15.31: partenza a razzo di Lisa Vittozzi, che si porta in testa al gruppo a dettare il ritmo.

15.30: iniziata la staffetta femminile (4×6 km).

15.28: prima frazione ostica per la Repubblica Ceca, che dovrà limitare i danni con Jilsova. La Germania cala subito Preuss, Francia con la giovane Braisaz.

15.27: l’Italia avrà in prima frazione Lisa Vittozzi.

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top