Biathlon, Coppa del Mondo: Wierer e Windisch per chiudere la stagione in bellezza a Khanty

Dominik.Windisch.Dorothea.Wierer..biathlon..foto_.pagina.fb_.wierer.jpg

Si concluderà con la tappa russa di Khanty Mansiysk la Coppa del Mondo 2015/2016 di biathlon

Ci sarà una grande atmosfera sugli spalti e in pista, con gli atleti russi determinati a riscattare un Mondiale privo di medaglie.

Dorothea Wierer punta a conservare il terzo posto in classifica generale. L’altoatesina ha dichiarato di sentirsi stanca al termine della competizione iridata, dove ha conquistato l’argento nell’inseguimento, ma proverà comunque a sfidare le big che la precedono, ossia la francese Marie Dorin-Habert, reduce dalle sei medaglie iridate, e la ceca Gabriela Soukalova, autentica dominatrice della stagione di Coppa del Mondo ma priva di podi ad Oslo: mentre le due atlete si contenderanno la sfera di cristallo, l’obiettivo dell’azzurra è quello di difendere la sua terza posizione nella generale e magari impensierire Soukalova per la ‘coppetta’ di inseguimento. 

Tra le atlete da battere ci sarà sicuramente la tedesca Laura Dahlmeier, oro iridato nell’inseguimento e che ben si adatta a questa pista, mentre le compagne Franziska Hildebrand e Franziska Preuss possono rientrare tra le outsiders, senza sottovalutare la finlandese Kaisa Makarainen, reduce da una stagione sottotono.

Ha dimostrato di essere in ottima forma la norvegese Tiril Eckhoff, che a Oslo è stata di gran lunga la migliore delle norvegesi con i due ori conquistati (sprint e staffetta).

In casa Italia, oltre a Wierer, prenderanno il via Karin Oberhofer, leggermente sottotono ai Mondiali e reduce dal grave lutto famigliare, che può essere considerata un’outsider, ma dovrà limitare gli errori al poligono. Sta affrontando invece un positivo finale di stagione la giovane Lisa Vittozzi, che ambisce ad entrare nelle prime 20 posizioni come è accaduto nella competizione iridata.

In campo maschile potremo ammirare il dominatore assoluto in questa stagione, Martin Fourcade, vincitore di ben quattro ori ad Oslo: il transalpino ha già conquistato tutte le coppe di specialità ed è a un passo dal celebrare la sua quinta Coppa del Mondo consecutiva. Tanti gli atleti che proveranno a lottare per il successo, uno dei rivali più accreditati in questo weekend sarà sicuramente il tedesco Simon Schempp, vincitore in stagione delle sprint di Hochfilzen, Pokljuka e Anterseva. Il teutonico è stato una delle delusioni del Mondiale norvegese, pur dimostrando di avere un’ottima condizione sugli sci, testimoniata dalla medaglia d’argento nella mista.

La Norvegia può schierare ben tre degli atleti protagonisti della campagna iridata, in particolare i fratelli Johannes e Tarjei Boe, tenendo d’occhio anche Ole Einar Bjoerndalen, i quali ad Oslo hanno conquistato l’oro nella staffetta maschile.

Tra i possibili outsider delle gare del weekend, dobbiamo elencare diversi atleti che possono certamente centrare il podio. In primo luogo il russo Anton Shipulin, brillante vincitore dell’inseguimento di Anterselva, che proverà a riscattarsi davanti al pubblico di casa, ma soprattutto gli austriaci Simon Eder e Dominik Landertinger, a medaglia nella 20 km mondiale.

In casa Italia si punta soprattutto su Dominik Windisch, vincitore in stagione nella mass start di Canmore e reduce da due piazzamenti nella top 5 dei Mondiali. Chissà che non possa riscattare una stagione opaca Lukas Hofer, nella pista che gli regalò il bronzo iridato nel 2011 e la seconda posizione nel 2013.

Foto: pagina Facebook Dorothea Wierer

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top