Beach volley, World Tour 2016. Rio. Nicolai/Lupo, buona la prima. Menegatti/Orsi Toth a rischio

paolo-nicolai-9.3.2016.jpg

Buona la prima per Daniele Lupo e Paolo Nicolai che, al rientro dopo un lungo stop, superano un ostacolo molto complicato e mostrano di avere ancora molto da dire nella stagione olimpica. Una vittoria sofferta ma meritata quella ottenuta dagli azzurri contro i messicani emergenti Virgen/Ontiveros, coppia che aveva dimostrato di essere in ottime condizioni a Maceiò chiudendo al quinto posto (erano stati finalisti ad Antalya alla fine del 2015). La coppia italiana si è imposta in rimonta 2-1 (19-21, 21-16, 15-10) e domani proverà a chiudere il discorso qualificazione con gli statunitensi Olson/Casebeer, sconfitti nettamente da Alison/Bruno Schmidt.

Non altrettanto bene sono andate le cose per Paolo e Matteo Ingrosso, usciti sconfitti 2-0 dalla sfida contro i tedeschi Bockermann/Fluggen. I gemelli pugliesi hanno iniziato bene ma non sono riusciti a chiudere a loro favore il primo set, vinto 22-20 dai tedeschi, che sulle ali dell’entusiasmo sono partiti bene anche nel secondo set imponendosi facilmente 21-15. Domani per gli azzurri sfide ad Evandro/Pedro e agli svizzeri Beeler/Strasser, come sempre in gran forma ad inizio stagione, a tal punto da battere in due set i beniamini di casa oggi pomeriggio.

Sconfitta anche per l’atteso Emanuel Rego che, in coppia con Ricardo, si è arreso alla gara d’esordio del suo ultimo torneo della carriera di fronte ai polacchi Fijalek/Prudel in tre set. Esaltante però la rimonta dei carioca nel secondo set.

In campo femminile, dopo l’esordio promettente, arriva la doccia fredda per Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth, che subiscono una sconfitta inattesa (1-2) contro le finlandesi Lehtonen/Lahti provenienti dalle qualificazioni. Partita tiratissima con le azzurre che vincono il primo set 21-19, perdono in volata (19-21) il secondo set e danno vita ad un tie break emozionante che le finlandesi vincono 18-16, mettendo in dubbio il passaggio del turno delle italiane che domani se la vedranno con le fortissime tedesche Ludwig/Walkenhorst, con un occhio alla sfida tra Lehtonen/Lahti e Forrer/Vergé-Dépré.

 

Lascia un commento

Top