Beach volley. World Tour 2016, Rio. Italia: spettacolo, gioie e beffa finale

ranghieri-carambula-10.3.2016.jpg

Ranghieri/Carambula straripanti e già agli ottavi, Nicolai/Lupo a un passo dalla vittoria con i numeri uno Alison/Bruno Schmidt, Paolo e Matteo Ingrosso beffati dal nuovo regolamento ed estromessi da Evandro/Pedro Solberg per migliore quoziente punti.

Si esalta l’Italia del beach volley ma il finale è amaro per il mancato en plein al secondo turno a causa dell’eliminazione di Paolo e Matteo Ingrosso che abbandonano forse definitivamente il sogno di poter in qualche modo inseguire la partecipazione olimpica. Gli azzurri, una vittoria e una sconfitta fino a quel momento, perdono la sfida contro gli svizzeri Beeler/Strasser ma, quel che più conta, totalizzano un -15 che sarà letale nel calcolo del quoziente punti. Perdos Solberg/Evandro (battuti dagli azzurri nel primo pomeriggio) nell’ultimo incontro di giornata battono 2-1 Bockermann/Fluggen e riescono a scavalcare Ingrosso/Ingrosso nel quoziente punti, chiudendo così al terzo posto nel girone ed eliminando i gemelli pugliesi dal torneo.

Molto meglio sono andate le cose per Ranghieri/Carambula che volano agli ottavi di finale al termine di un girone al limite della perfezione. La coppia azzurra vince in scioltezza anche il terzo incontro, quello sulla carta più complicato, travolgendo con un secco 2-0 (21-17, 21-12) gli statunitensi Gibb/Patterson, attualmente i numeri 1 Usa nel ranking olimpico. Tris di vittorie e primo posto in cassaforte per la coppia italiana.

Sfiorano l’impresa, invece, Paolo Nicolai e Daniele Lupo che si battono come dei leoni sul campo principale contro i campioni del mondo Alison/Bruno Schmidt, trascinandoli al tie break. I carioca vincono il primo set 21-17 ma Nicolai/Lupo sembrano tornati quelli di due anni fa e si impongono 21-18 nel secondo parziale. Tie break tiratissimo che i brasiliani vincono 15-13.

In campo femminile sorteggio double face per le azzurree Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth che ai sedicesimi di finale ha pescato le australiane Artacho Del Solar/Laird (partita in programma alle 15), coppia tutto sommato abbordabile anche se l’unico precedente parla a favore delle australiane che vinsero in due set lo scorso anno a Stavanger. In caso di successo, però, le italiane si troverebbero di fronte negli ottavi di finale nientemeno che le numero uno brasiliane Larissa/Talita (ore 19).

Così gli altri i sedicesimi: Juliana/Lima (Bra)-Fendrick/Sweat (Usa), Heidrich/Zumkehr (Sui)-Maria Antonelli/Lili (Bra), Arvaniti/Karagkouni (Gre)-Dubovcova/Nestarcova (Svk), Slukova/Hermannova (Cze)-Broder/Valjas (Can), Ukolova/Birlova (Rus)-Xue/Xia (Chn), Holtwick/Semmler (Ger)-Forrer/Vergé-Dépré (Sui), Wang/Yue (Chn)-Meppelink/Van Iersel (Ned).

 

Tag

Lascia un commento

Top