Atletica, Mondiali indoor: sorpresa Berian sugli 800 m, Adekoya vince i 400 m donne

Atletica-Oluwakemi-Adekoya.jpg

Grande clamore per il risultato degli 800 metri maschili ai Campionati Mondiali indoor di atletica leggera 2016. Con una tattica apparentemente suicida, infatti, lo statunitense Boris Berian ha conquistato la medaglia d’oro davanti all’esultante pubblico di Portland: il padrone di casa è partito fortissimo, staccando tutta la concorrenza, per poi resistere fino alla linea del traguardo alla rimonta degli altri concorrenti. Il ventitreenne ha così chiuso con il proprio season best (1045″83), precedendo il burundese Antoine Gakeme (1’46″65) e l’altro atleta locale Erik Sowinski (1’47″22). La grande delusione è invece arrivata dall’etiope Mohamed Aman, campione in carica e grande favorito della prova, che si è classificato solamente quarto (1’47″97) davanti al qatarino Musaeb Abdulrahman Balla (1’48″31) ed al marocchino Mostafa Smaili (1’52″32).

Poco dopo si è tenuta anche la finale dei 400 metri femminili, nella quale sono invece stati confermati in gran parte i valori visti nelle eliminatorie. A vincere, con tanto di nuovo record asiatico alla mano, è stata infatti Oluwakemi Adekoya, la nigeriana che gareggia oramai per il Bahrein, che ha fermato i cronometri in 51″45. Anche in questo caso, i padroni di casa statunitensi hanno potuto festeggiare due medaglie, con l’argento di Ashley Spencer (51″72) ed il bronzo di Quanera Hayes (51″76). Più distanti le altre concorrenti, con la giamaicana Stephanie Ann McPherson (52″20) che ha preceduto la polacca Justyna Święty (52″46) e la slovacca Iveta Putalová (54″39).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top