Atletica, Mondiali 2016: Barbara Pierre batte Schippers sui 60 metri

Atletica-Barbara-Pierre.jpg

Ennesima medaglia d’oro per gli Stati Uniti padroni di casa ai Campionati Mondiali di atletica leggera 2016. A Portland, infatti, la sprinter Barbara Pierre si è aggiudicata la prova dei 60 metri piani femminili, andando a battere la grande favorita della vigilia, l’olandese Dafne Schippers. La ventinovenne di origine haitiana, nota fino ad ora soprattutto per le sue frazioni in staffetta, ha approfittato della pessima partenza della rivale per prendere un vantaggio decisivo. La statunitense ha così tagliato il traguardo in 7″02, mente Schippers si è dovuta accontentare dell’argento in 7″04. Il terzo gradino del podio è stato conquistato dalla giamaicana Elaine Thompson (7″06), mentre quarta ha chiuso l’atleta di Trinidad & Tobago, Michelle-Lee Ahye (7″11). Da segnalare anche il forfait della britannica Dina Asher-Smith, mentre la sua connazionale Asha Philip si è classificata quinta (7″14). L’azzurra Gloria Hooper non si era invece presentata alle semifinali.

Lo stesso rettilineo dei 60 metri ha ospitato quest’oggi anche le batterie dei 60 metri ostacoli maschili, dominate dai francesi. Il miglior tempo è infatti stato realizzato da Pascal Martinot-Lagarde in 7″48, seguito a distanza dal connazionale Dimitri Bascou e dal giamaicano Omar McLeod (7″58 per entrambi). La finale, che avrà luogo domani, vedrà protagonisti anche Eddie Lovett delle Isole Vergini Americane (7″63), i due statunitensi Jarret Eaton (7″66) e Spencer Adams (7″68), l’ex campione iridato all’aperto sui 110 m ostacoli di Barbados Shane Brathwaite (7″68), lo spagnolo Yidiel Contreras ed il cubano Yordan O’Farrill (ottavi a pari merito con 7″69).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top