Atletica, il campione del mondo Gianmarco Tamberi: “A 2,33 la svolta. Ora l’obiettivo è Rio 2016”

Gianmarco-Tamberi.jpg

Gianmarco Tamberi


Nella notte che riporta l’iride in Casa Italia quindici anni dopo Camossi, esplode l’entusiasmo di tutto l’ambiente azzurro per un trionfo che poteva essere atteso, ma di certo non scontato. E’ senza dubbio arrivato nel più emozionante dei modi, passando per le forche caudine del terzo tentativo di Gianmarco Tamberi sia a 2,29 che a 2,33.

Proprio da quest’ultima prova “tecnicamente un bruttissimo salto,  tutto di rabbia, ma che è stata la svolta della gara, da lì ho capito che potevo fare qualcosa di grande” inizia il racconto della serata magica vissuta dal campione marchigiano, riportato dalla Federazione.

“Non era una pedana facile da interpretare e ho dovuto aggiustare la rincorsa, partendo un metro e mezzo indietro rispetto al mio solito e arrivando troppo sotto l’asticella al momento dello stacco”

Aggiunge Tamberi: “Con il primo tentativo eseguito a 2,36 e vedendo gli altri che iniziavano a sbagliare mi sono detto che era arrivato il mio turno per la conquista del titolo; mi hanno aiutato molto il grande pubblico di Portland e l’esperienza che ho acquisito in questi anni e negli ultimi mesi in particolare”.

“Ora è chiaro che l’obiettivo è Rio de Janeiro, del resto lo è sempre stato dalla scorsa stagione e tutta la preparazione è stata studiata per questo scopo. Se questo successo può cambiare la mia carriera? Non ci voglio pensare ora, continuerò il percorso tecnico stabilito da tempo”

Per finire con una dedica particolare: “Non ho fatto volutamente gli auguri a mio papà (anche allenatore, ndr) perché aspettavo di dedicargli qualcosa di particolare”.

Non si può dire che non gli sia riuscito….

Grazie Gianmarco da parte di tutti gli appassionati di atletica che non vedevano l’ora di tornare a festeggiare un azzurro in cima al mondo!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Foto: Pagina FB Marco Tamberi

Lascia un commento

Top