Atletica: Gamze Bulut sospesa per doping, bufera sui 1500 metri di Londra 2012

Atletica-Gamze-Bulut-IAAF.jpg

Secondo Zaman, una delle più autorevoli testate giornalistiche turche, la mezzofondista Gamze Bulut sarebbe stata sospesa per doping, dopo essere stata trovata positiva sulla base di alcune anormalità riscontrate nel suo passaporto biologico. La ventitreenne era salita alla ribalta nel 2012, ottenendo l’argento europeo e poi quello olimpico sui 1.500 metri, in entrambi i casi alle spalle della connazionale Aslı Çakır Alptekin. Quest’ultima era poi stata squalificata per doping per otto anni, con l’annullamento di tutti i risultati successivi al 2010. I titoli di Alptekin non erano però stati riassegnati a Bulut, in quanto già allora le prestazioni della seconda turca erano state ritenute sospette.

Con questo controllo positivo di Bulut, salgono a sei su tredici le finaliste dei 1.500 metri femminili di Londra 2012 ad essere state coinvolte in casi doping: oltre alle due turche, spicca il nome di Abeba Aregawi (allora in gara per l’Etiopia, oggi svedese), che fu quinta, trovata positiva proprio in questi giorni, mentre erano già stati annullati i risultati della bielorussa Natallia Kareiva e della russa Ekaterina Kostetskaya. L’altra russa Tatyana Tomashova, quarta al traguardo, era invece stata squalificata nel 2008.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IAAF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top