MotoGP, Jorge Lorenzo: “Il passo non è stato malvagio, ma neppure niente di fantastico”

Jorge-Lorenzo-FOTOCATTAGNI-2.jpg

Se il Dottore è apparso tranquillo nel post test odierno, non si può dire proprio lo stesso per Jorge Lorenzo, nonostante il terzo miglior crono di giornata, dietro Viñales e Iannone. Quindi la sua prestazione non è certo da buttare, ma a quanto pare il Campione in carica sperava in qualcosa di meglio.

“Sono meno soddisfatto rispetto a ieri”, rimugina nervoso il maiorchino. “Non ho fatto grandi miglioramenti però sono riuscito a fare uscite più lunghe rispetto a ieri e praticamente una simulazione di metà gara. Il passo non è stato malvagio, ma neppure niente di fantastico. Ho usato la gomma morbida al posteriore che per me va peggio, ho tenuto 3 dure per domani”. Questo il suo pensiero introduttivo apparso sul portale GPOne.

Poi ha continuato, stemperando leggermente i toni pessimistici: “Era difficile anche solo eguagliarlo, anche se in molti sono migliorati, come le Ducati. La pista era peggiore, ma pensavo di migliorare maggiormente. Questo non significa che sono preoccupato”.

Sugli pneumatici Michelin, infine: “Quando monto la gomma nuova non sento una grande differenza, sicuramente non si potrà andare veloci nei primi giri come lo scorso anno. Penso che nei GP si vedranno i giri veloci da metà gara in poi e anche in qualifica si dovrà cambiare filosofia, il tempo verrà fatto al 2° o al 3° giro. Bisognerà fare maggiore attenzione, anche quando le gomme si raffreddano è più facile cadere”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top