Volley, SuperLega – 19^ giornata, in palio il primo posto: Modena sfida Civitanova, chi vince? Trento alle spalle…

Vettori-Modena-Pier-Colombo-2.jpg

La SuperLega è giunta a una delle domeniche più attese dell’intera regular season. Il massimo campionato italiano di volley maschile, che nel weekend disputerà la sua 19esima giornata (la nona del girone di ritorno), potrebbe essere vicino a una svolta per quanto riguarda la prima posizione. Quando mancano solo tre turni al termine della stagione regolare, il big match tra Modena e Civitanova potrebbe risultare determinante per scoprire chi sarà la testa di serie numero 1 ai playoff.

 

Le due capoliste sono appaiate in testa alla classifica a quota 47 punti, con lo stesso numero di vittorie (16) e con un piccolo vantaggio per i canarini in termini di quoziente set (hanno perso un parziale in meno rispetto ai cucinieri).

Se una delle due squadre trionferà nettamente al PalaPanini allora avrebbe quasi certamente conquistato il primo posto della SuperLega, anche se le ultime tre partite non saranno assolutamente scontate considerando la lotta playoff più accesa che mai.

Sarà una sfida stellare e di altissimo livello tecnico, probabilmente tra le due squadre migliori del nostro campionato (almeno in questo momento). All’andata Modena espugnò l’Eurosuole Forum per 3-2 ma i ragazzi di Lorenzetti tornano a casa dopo la batosta subita ad Ankara in Champions League. Un brutto ko che potrebbe incidere sul morale dei Gialli, al contrario degli uomini di Blengini che rientrano da Smirne forti invece del colpo di sforza mostrato a Smirne.

Modena ha perso solo due partite entro i nostri confini (entrambe al tie-break contro Trento), sembrava lanciatissima dopo il trionfo in Coppa Italia ma ora potrebbe aver accusato un po’ di fatica. Al contrario Civitanova è uscita con le ossa rotte dalla Final Four di Milano ma nelle ultime settimane sembra aver recuperato la propria forma. Si preannuncia un incontro equilibrato, probabilmente deciso da qualche piccolo episodio a meno che una delle due squadre non riesca a dominare nettamente (sembra difficile).

Duelli vertiginosi in campo. Luca Vettori, cresciuto moltissimo durante questa stagione, ha steccato domenica scorsa nel derby contro Piacenza e pare aver giocato da acciaccato in Champions League: non sarà facile sfidare capitan Miljkovic dall’altra parte della rete. Modena sarà senza l’infortunato Nemanja Petric (giocherà Nikic, almeno fino all’inizio dei playoff) e quello potrebbe essere un punto debole che Juantorena e Cebulj di banda potrebbero sfruttare parecchio. Dovrà pensarci Earvin Ngapeth a togliere molte castagne dal fuoco, al centro testa a testa di prestigio tra Cester/Stankovic/Podrascanin (vedremo lo schema tattico adottato dal CT della Nazionale) e Piano/Lucas: sottorete si potrà decidere buona parte del servizio, ma molta attenzione anche alle bordate al servizio visti gli interpreti in campo.

 

Se dal PalaPanini uscirà una vittoria al tie-break il discorso primo posto rimarrà più aperto che mai perché Modena deve ancora affrontare la trasferta di Perugia mentre Civitanova affronterà Trento nell’ultima giornata di regular season.

I Campioni d’Italia saranno molto interessati all’esito del big match e, distaccati di sei punti dalle capoliste, proveranno a ridurre il gap. Gli uomini di Stoytchev dovranno sfidare Latina che nell’ultima giornata ha perso contro Ravenna e ora è in piena lotta per i playoff. Hirsch e compagni hanno un bisogno disperato di punti, ma non sarà facile avere la meglio sugli ex Urnaut e Van De Voorde. Lo schiacciatore sloveno e il centrale belga sono ormai dei pilastri della formazione dolomitica che rientra in Patria dopo aver espugnato Lennik. Trento devo però fronteggiare i problemi al ginocchio di capitan Lanza (potrebbe rientrare già questo weekend?) e in Champions League non ha giocato nemmeno la stella Djuric, sostituita egregiamente dal giovane Nelli nel ruolo di opposto che ha instaurato un’ottima diagonale con il baby fenomeno Giannelli.

 

Perugia, scossa dall’imbarcata patita contro la Dinamo Mosca di Ivan Zaytsev in CEV Cup, vola a Molfetta. Trasferta tutt’altro che semplice per i Block Devils su un campo ostico ma i pugliesi hanno dovuto affrontare il cambio dell’allenatore durante gli ultimi giorni (Montagnani si è dimesso per gravi motivi personali e ritrova coach Vincenzo Di Pinto, già allenatore nella passata stagione).

Hernandez e compagni non stanno affrontando un buon momento tecnico e di risultati, rischiando ora di rimanere invischiati in una lotta playoff da cui sembravano tagliati fuori e comodamente sicuri del sesto posto. Coach Kovac ha recuperato Russell, da affiancare subito a Kaliberda/Fromm, con Atanasijevic da opposto per mantenere il quarto posto e i tre punti di vantaggio su Verona.

Gli scaligeri sono in crisi nera, hanno perso cinque delle ultime sei partite in campionato ma hanno rialzato la testa in Challenge Cup sconfiggendo l’Arago de Sete al tie-break. Coach Giani ha ritrovato la stella Starovic, Zingel sembra aver smaltito i problemi alla caviglia e così Verona vuole ritrovare la via del successo contro Milano. Attenzione alla verve dei meneghini che, dopo aver vinto due partite consecutive, occupano il penultimo posto in classifica e sono motivati a rafforzarlo.

Scontro diretto fondamentale in ottica playoff tra Ravenna e Padova, appaiate all’ottavo posto a quota 20 punti, uno in meno di Latina. Entrambe saranno molto interessate al risultato di Monza, distaccata di un punto, che risponderà dal campo di Piacenza, sempre più fanalino di coda.

 

Di seguito il programma dettagliato della 19esima giornata di SuperLega:

DOMENICA 21 FEBBRAIO:

17.00     DHL Modena vs Cucine Lube Banca Marche Civitanova

18.00     Ninfa Latina vs Diatec Trentino

18.00     Exprivia Molfetta vs Sir Safety Conad Perugia

18.00     Revivre Milano vs Calzedonia Verona

18.00     Gi Group Monza vs LPR Piacenza

18.00     CMC Romagna vs Tonazzo Padova

 

Lascia un commento

Top