Volley, l’Italia riparte in Europa. Modena contro Bernardi, Civitanova a Smirne, Perugia sfida Zaytsev!

Trento-Champions-League-volley-3.jpg

Ripartono le Coppe Europee. Lunga e intensa settimana per le cinque squadre italiane impegnate nei tornei continentali. La Champions League ricomincia dall’andata degli ottavi di finale con Trento, Modena e Civitanova pronte per sognare in grande. Perugia in CEV Cup e Verona in Challenge Cup per continuare a farsi strada.

 

Modena vola ad Ankara per sfidare l’Halkbank di coach Lorenzo Bernardi (mercoledì 17 febbraio, ore 16.30 italiane). I Gialli affrontano la squadra di Mister Secolo che sta dominando il campionato turco e che ha concluso il proprio girone di Champions League al secondo posto, alle spalle di Kazan. Non sarà facile per gli uomini di Lorenzetti che dovranno dare il meglio di sé contro una formazione ostica e agguerrita, avvantaggiata anche dal pubblico di casa.

Modena deve fare a meno di Petric, out per almeno un mese. È così obbligatoria la coppia composta da Ngapeth e Nikic di banda, Vettori chiamato a riscattare l’opaca prova di domenica in campionato, Lucas sempre più scatenato al centro con Piano, Bruninho a dirigere la squadra coperta dal libero Rossini. Dall’altra parte della rete bisognerà però fare attenzione a stelle del calibro dei bomber Kevin Le Roux e Dick Kooy, il micidiale Tsvetan Sokolov che è tornato dopo un lungo stop, mentre Dragan Travica (ex palleggiatore della nostra Nazionale) è ormai ai margini della formazione, vedremo se sarà schierato in campo. Una partita che si giocherà sul filo dell’equilibrio e con particolare attenzione in fase offensiva.

 

Incrocio tra Italia e Turchia anche tra Civitanova e Arkas Izmir. La Lube sarà impegnata in trasferta martedì 16 febbraio alle ore 18.00 italiane in una partita tutt’altro che semplice.

I cucinieri condividono il primo posto in SuperLega proprio con Modena in attesa dello scontro diretto di domenica ma ora la testa è tutta sulla Champions League per la sfida ai Campioni di Turchia, attualmente secondi in campionato e qualificate con il secondo posto nel proprio girone alle spalle del Belogorie Belgorod.

Juantorena e compagni partono con i favori del pronostico, vogliono fare molta strada nel massimo torneo continentale e magari sfidare Modena ai quarti di finale. Solito rebus sulla formazione, non ci sono limiti di schieramento per gli stranieri, Blengini può optare per il sestetto che reputa più performante. Nel frattempo è necessario sbancare la fortezza di Smirne dove troveranno a fare guardia lo schiacciatore Joao Bravo (ex Piacenza) e soprattutto la stella francese Antonin Rouzier.

 

Trento è invece attesa da una partita sulla carta agevole. I Campioni d’Italia partono con tutti i favori del pronostico per accedere ai quarti di finale ma non devono sottovalutare la trasferta belga in casa del Volley-Asse Lennik (mercoledì 17 febbraio, ore 20.30), vicecampione Nazionale sopportata da molti olandesi (Overbeeke e Andringa oltre all’esperto palleggiatore Depestele).

Match da non prendere sottogamba per i dolomitici che tornano a disputare un turno ad eliminazione diretta in Champions League dopo due anni (eliminarono i belgi del Noliko Maaseik). Dopo aver sconfitto Modena e Molfetta blindando il terzo posto in campionato, gli uomini di Stoytchev non possono certamente fermarsi.

Trento dovrà fare a meno di capitan Lanza che ha problemi al ginocchio (dovrebbe rimanere ai box per circa un mese). Costretta quindi la coppia di banda (Urnaut-Antonov), Djuric tornerà opposto dopo la pausa in campionato, Giannelli pronto a orchestrare la compagnia.

 

Incontro da brividi per Perugia, impegnata nell’andata del challenge round di Coppa CEV (giovedì 18 febbraio, ore 20.30), il turno che spalanca le porte delle semifinali della seconda competizione continentale. L’urna non è stata benevola con i Block Devils che sfideranno la fortissima Dinamo Mosca di Ivan Zaytsev, retrocessa dalla Champions League.

Lo squadrone russo non sta però attraversando un buon periodo, ha perso delle facili partite al tie-break e ora è solo secondo in campionato distaccato di otto punti dalla vetta. Al PalaEvangelisti gli uomini di Kovac cercano la vittoria di prestigio contro la formazione che detiene il trofeo (l’anno scorso vittoria contro Trento in Finale).

Senza Russell, Atanasijevic e compagni dovranno fronteggiare anche le stelle Holt e Berezhko. Si attendono scintille sottorete dove saranno impegnate anche gli azzurri Birarelli e Buti. Perugia è reduce dalla sofferta vittoria per 3-2 sul campo di Monza: ora serve la formazione dei giorni migliori.

 

Verona riparte dall’andata dei quarti di finale della Challenge Cup, terzo torneo continentale per importanza. Gli uomini di Giani apriranno le porte del PalaOlimpia per ospitare l’Arago de Sete (mercoledì 18 febbraio, ore 19.30) ma la formazione scaligera è incerottata, senza Starovic e Zingel e sempre più in emergenza dopo aver perso cinque delle ultime sei partite giocate.

Vedremo se l’aria d’Europa farà bene a Sander e compagni che sognano di farsi strada fuori dai confini nazionali. I francesi non sono da sottovalutare, comandano agevolmente il campionato nazionale, sono retrocessi dalla CEV Cup e hanno una formazione di tutto rispetto.

 

Lascia un commento

Top