Volley, Italiani all’Estero – Zaytsev in panchina! Savani/Sabbi in Finale, super Del Core, ok i coach

Zaytsev-Italia-Europei-2015.jpg

Altro weekend di volley giocato in giro per il mondo. Vediamo come sono andati gli italiani all’estero nell’ultimo fine settimana.

 

RUSSIA (maschile) – Ivan Zaytsev rimane in panchina dopo la clamorosa eliminazione dalla Champions League. Lo Zar non entra in campo per la prima volta in stagione ma la sua Dinamo Mosca non ha particolari problemi a sconfiggere la Dinamo Krasnodar in trasferta (3-1). La squadra della capitale si conferma così al secondo posto in classifica, distaccata di quattro punti dallo Zenit Kazan (3-0 al Neftyanik Orenburg) e con tre lunghezze di vantaggio sul Belogorie Belgorod (3-0 al Nizhnevartovsk).

 

POLONIA (maschile) – Il ZAKSA Kedzierzyn-Kozle non molla un colpo e i ragazzi di Fefé De Giorgi continuano a vincere: Konarski e Wisniewski infliggono un netto 3-0 al Politechnika Warszawska, utile per confermarsi al comando della classifica con sei punti di vantaggio sul PGE Skra Belchatow. Il Lotos Trefl Gdansk di coach Anastasi e Falaschi in cabina di regia non ha avuto grossi problemi a sconfiggere l’Effector Kielce per 3-1 e conserva il quarto posto in classifica, a dodici punti di distanza dalla vetta ma con un incontro da recuperare.

 

TURCHIA (maschile) – Dragan Travica torna ad accomodarsi in panchina dopo l’ultimo paio di incontri in cui ha trovato più spazio rispetto al resto della stagione. L’Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi soffre contro il Maliye e deve rimontare dallo 0-2 prima di trionfare al tie-break. La squadra della capitale non si vede però scalfire il proprio vantaggio in classifica: primo posto con otto punti di margine sull’Arkas Spor Izmir (costretto al tie-break dall’Inegol Bursa) e sull’Istanbul Sehir Bld (3-0 al Fenerbahce), entrambe con una partita da recuperare (lo scontro diretto).

 

CINA (maschile) – Giulio Sabbi e Cristian Savani giocheranno la Finale Scudetto contro il favorito Pechino a partire dal 16 febbraio, subito dopo i festeggiamenti per il Capodanno cinese. I Campioni in carica hanno superato lo Shandong per 3-1 nella serie di semifinale (clicca qui per saperne di più).

 

FRANCIA (maschile) – Lo Chaumont del Professor Prandi si sbarazza del Narbonne per 3-1, sale in seconda posizione e si porta a soli tre punti di distanza dal Sète che ha espugnato Tours solo al tie-break. Il Parigi di Saitta (4 punti) e Massari (non entrato) sconfigge per 3-1 il Beauvais di coach Medei e si porta in settima posizione a dieci punti dalla vetta.

 

TURCHIA (femminile) – Il Fenerbahce di coach Abbondanza, che fa riposare Lucia Bosetti, rifila un secco 3-0 all’Ilbank Ankara e si conferma al comando della classifica con due punti di vantaggio sul VakifBank di Guidetti (3-0 all’Halkbank Ankara).

Tutto facile anche per il Galatasaray della sempre ottima Nadia Centoni (12 punti): un bel 3-0 sul campo del Salihli Manisa e terzo posto in classifica, a otto punti dalla vetta. Quarta piazza invece per l’Eczacibasi di coach Caprara, distaccato di ben undici punti dal primo posto: le Campionesse d’Europa rimontano il Trabzon prima di trionfare per 3-1.

 

RUSSIA (femminile) – Antonella Del Core assoluta protagonista insieme a Gamova: le due stelle segnano 17 punti a testa nella facile vittoria della Dinamo Kazan sul modesto Yenisey Krasnoyarsk. Un netto 3-0 che permette alle Campionesse in carica di confermarsi al secondo posto in classifica a due punti di distanza dalla Dinamo Mosca.

POLONIA (femminile) – Il Chemik Police di Cuccarini torna al successo (3-1 al Gornicza) e si conferma al comando della classifica con 5 punti di vantaggio sul Sopot di Micelli che ha dominato per 3-0 l’Impel Wroclaw di una spenta Carolina Costagrande, ora scivolato al quarto posto in classifica.

FRANCIA (femminile) – Il sorprendente St Raphael di coach Bregoli (11 punti di Menghi e 1 di Gomiero) espugna Cannes al tie-break e costringe le Campionesse a lasciare il primo posto in classifica. In vetta vola così il Beziers che conserva due punti di vantaggio sul Paris St-Cloud, vincitore al tie-break contro Nantes grazie ai 19 punti di Fiesoli. Il Venelles di Caracuta (2 punti) ha sconfitto il Le Cannet di coach Marchesi e Zambelli (4 punti).

 

Inarrestabile marcia dell’Almeria di Molducci nel campionato spagnolo maschile: quindicesima vittoria consecutiva (3-0 al Mediterraneo Castellon), primo posto in classifica con quattro punti di vantaggio sul CAI Teruel.

In Germania turno di riposo per il Berlin Recycling di Serniotti, sempre primo in classifica ma ora con sei punti di vantaggio sul Friedrichshafen.

Il Paykan Tehran di Valerio Vermiglio vince per 3-0 sul campo dello Javaheri Gonbad e sale al secondo posto in classifica del campionato iraniano, distaccato di una vittoria (cinque punti) dalla capolista Sarmayeh Bank Tehran.

 

Lascia un commento

Top