Volley, Coppa Italia 2016 – Modena o Trento: chi trionferà? Sfida d’alta quota per il primo trofeo

Vettori-Modena-Volley-Pier-Colombo.jpg

Al Forum di Assago – Milano si assegna la Coppa Italia 2016 di volley maschile (oggi pomeriggio, ore 17.30, diretta tv su RaiSport1). La Finalissima tra Modena e Trento mette in palio il primo trofeo della stagione, obiettivo da non fallire per entrambe le squadre che potranno così vivere in maniera più tranquilli gli assalti a scudetto e Champions League.

È il replay dell’atto conclusivo giocato lo scorso anno e vinto dai canarini che vanno a caccia del loro 12esimo trionfo in questa manifestazione. I dolomitici cercano invece vendetta e la quarta Coppa Italia della loro storia, nello stesso palcoscenico dove tre anni fa si imposero per l’ultima volta.

 

Si affrontano la prima e la terza della classifica di SuperLega, distanziate tra loro di ben sette punti dopo l’inatteso ko dei Campioni d’Italia contro Ravenna. Gli uomini di Stoytchev, però, sono stati gli unici in grado di sconfiggere gli emiliani nel corso del campionato (un combattutissimo 3-2 al PalaTrento con i padroni di casa che rimontarono dall’1-2).

In partita secca Trento è estremamente cinica ed è in grado di sorprendere chiunque, sfruttando grinta e capacità di tenere i nervi saldi nei momenti da dentro o fuori. Come nella semifinale di ieri vinta al tie-break contro Civitanova, una battaglia vinta al tie-break rimontando anche uno svantaggio importante e mettendo in difficoltà la Lube proprio nei suoi fondamentali, annullando una rosa vastissima.

Modena è reduce invece dal successo su Perugia per 3-1. Una vittoria comunque sudata e ottenuta al termine di un match intenso anche se ha fatto consumare sicuramente meno energie agli uomini di Lorenzetti rispetto a quanto non sia capitato a Trento.

 

Si preannuncia un Forum gremito in ogni ordine di posto ma con probabile predominanza di Gialli. Fattore importante e che potrebbe risultare decisivo per i canarini.

Attesissimo il duello con vista sulle Olimpiadi 2016 tra i due palleggiatori: il giovane Simone Giannelli contro il mago Bruninho. Il regista di Trento e della nostra Nazionale è stato assoluto protagonista in semifinale e non smette di incantare. Il brasiliano ha smistato alla grande su Ngapeth e Lucas, due stelle che hanno salvato Modena. Proprio dalle magie dello schiacciatore transalpino e dalla concretezza del centrale verdeoro passeranno molte delle occasioni della capolista del nostro campionato.

Luca Vettori dovrà invece riscattare la prova opaca esibita ieri: riuscirà a risultare decisivo in un match che assegna un trofeo? L’opposto è cresciuto moltissimo negli ultimi mesi, ora arriva la prima prova del nove.

Non sarà facile perché dall’altra parte della rete si presenta una formazione solida in difesa guidata da capitan Lanza e che punta molto su un bomber nato come Djuric, oltre al muro granitico di Solé e Van De Voorde: avranno la meglio sul rientrante Piano e sullo scatenato Lucas?

Si preannuncia una sfida che si deciderà su pochi dettagli e particolari, soprattutto sui nervi. È qui che Trento potrebbe avere un vantaggio perché tecnicamente gli uomini di Stoytchev sembrano partire leggermente sfavoriti in quello che è anche il remake dell’ultima finale scudetto.

Ricordiamo anche che chi alzerà al cielo la Coppa Italia si qualificherà di diritto alla prossima Coppa CEV. Chiusura di dovere visto che Catia Pedrini ha tuonato che Modena non si iscriverà alla prossima Champions League perché costa troppo… Figuriamoci cosa direbbe sulla seconda competizione continentale.

 

Lascia un commento

Top