Volley, che errore di Blengini! Schiera 5 stranieri: non si può fare! Punto a Trento, Civitanova perde

GianlorenzoBlenginiheadcoachofItalydirectshisplayers.jpg

Errore madornale di Chicco Blengini (e di chi lo affianca in panchina, non dimentichiamolo) nella semifinale della Coppa Italia 2016 di volley maschile. Civitanova è sotto 13-10 nel tie-break contro Trento, le due squadre si apprestano a giocare uno scambio decisivo ma il coach della Lube commette una decisione che si rivelerà errata.

La Lube, infatti, avrà in quel momento cinque stranieri in campo sui sette a referto (libero compreso): non si può fare! Il regolamento prevede infatti che vengano schierati almeno tre italiani. L’infrazione viene pagata con un punto concesso agli avversari. Trento si invola così sul 14-10 e andrà poi a vincere l’incontro.

Cruciale la scelta di sostituire Cester con Podrascanin e così in campo, oltre al centrale serbo, c’erano: il palleggiatore Christenson (USA), lo schiacciatore Priddy (USA), il centrale Stankovic (Serbia), il libero Grebennikov (Francia). Gli unici italiani erano lo schiacciatore Parodi (entrato al posto di Juantorena) e l’opposto Miljkovic (può giocare da italiano).

Va ricordato che Blengini ha avuto problemi con i cambi anche da CT della Nazionale. In Coppa del Mondo, contro gli USA, superò il limite di sostituzioni per set (clicca qui per saperne di più).

 

Lascia un commento

Top