Volley, Champions League – Trento soffre ma trionfa in Belgio al tie-break! Verona ok in Challenge

Trento-Coppa-Italia-volley-Pier-Colombo.jpg

Che sofferenza, ma la vittoria arriva. Trento ha espugnato il campo del Volley Asse-Lennik per 3-2 (23-25; 25-17; 25-22; 21-25; 15-13) nell’andata degli ottavi di finale della Champions League di volley maschile.

I Campioni d’Italia partivano con tutti i favori del pronostico ma hanno sofferto più del previsto contro gli ostici belgi. Ora i quarti di finale sono più vicini. I dolomitici dovranno vincere il match di ritorno davanti al proprio pubblico oppure perdere al tie-break ma poi conquistare il golden set di spareggio.

 

Gli uomini di Stoytchev hanno sfoderato una memorabile prestazione a muro: 16 stampatone di squadra tra cui le 6 del regista Giannelli, le 4 del centrale Van De Voorde affiancato dalle 3 del compagno di reparto Solè. Il coach bulgaro ha dovuto fare a meno di capitan Lanza e dell’opposto Djuric, stella della Diatec ma sostituito meravigliosamente dal giovane Gabriele Nelli autore di 17 punti (63% in attacco). Da annotare anche le 16 marcature dello schiacciatore Urnaut (67% in fase offensiva) che ha fatto reparto con Antonov. Il solito super Colaci ha agito da libero.

Il Lennik ha provato a fare la differenza sfruttando la serata super positiva di Overbeeke (28 punti) ma nel momento cruciale del tie-break, avanti 11-10, è salita in cattedra tutta la classe e la freddezza dei Campioni d’Italia che hanno portato a casa una vittoria fondamentale.

 

Verona ha vinto l’andata dei quarti di finale della Challenge Cup di volley maschile. Al PalaOlimpia gli scaligeri hanno sconfitto l’Arago de Sete per 3-2 (25-23; 21-25; 25-20; 23-25; 21-19) ma per passare il turno dovranno espugnare il campo della capolista del campionato francese oppure perdere il match di ritorno al tie-break ma conquistare il golden set di spareggio.

Fenomenale partita di Taylor Sander (24 punti, 56% in attacco, 6 aces) ma soprattutto di Adan Zingel che, dopo i problemi fisici delle ultime settimane, è entrato dal terzo set siglando 6 muri e 14 punti complessivi. Coach Giani ha recuperato anche l’acciaccato Starovic, titolare nel tie-break e subito protagonista con 8 punti a referto.

 

Lascia un commento

Top