Tuffi, Coppa del Mondo 2016: sabato sera Cagnotto-Dallapè si giocano la qualificazione alle Olimpiadi!

Cagnotto-Dallapè-tuffi-foto-da-Marta-Cesari.jpg

Vietato fallire. Nessun raffreddore da qui a sabato, nessun contrattempo – anche se qualcosa c’è già stato: una caduta in allenamento della trentina che le ha procurato alcune abrasioni sul braccio destro – per Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, o il cammino verso le Olimpiadi di Rio 2016, le ultime della coppia imbattuta in Europa nel sincro da 3 metri, si comprometterà in maniera fatale.

Sì, perché la finale della Coppa del Mondo 2016, prevista come detto per sabato 20 febbraio alle 19 locali, le 22 in Italia, sarà un do or die ovviamente sportivo per le due tuffatrici azzurre. Che ai Mondiali di Kazan dello scorso luglio sono arrivate quinte, mancando il pass olimpico per meno di due punti, e che dunque devono ancora qualificarsi. Ci riusciranno se chiuderanno tra le migliori quattro coppie della gara escludendo Cina, Canada, Australia (sul podio in Russia) e Brasile, paese ospitante. Sulla carta, un compito alla portata.

Ma il dover attendere l’ultima occasione possibile (su due, va ricordato) lascia aperta qualsiasi previsione. Senza dubbio Cagnotto e Dallapè vantano la giusta esperienza per non patire troppo l’evento a livello di pressione e il primo impatto con il Brasile, almeno via social, è parso ottimo, tanto che la bolzanina ha pure inaugurato dalla spiaggia di Copacabana il suo account ufficiale Instagram. La spensieratezza ha fatto molto bene alla fuoriclasse azzurra da Londra 2012 in poi e tutto lascia presagire che il morale – e con esso la condizione fisica delle due atlete – sia ottimo.

Si deciderà dunque tutto in cinque tuffi, dieci comprese anche le eliminatorie, come al solito due obbligatori e tre liberi. Il programma che le due italiane presenteranno non dovrebbe cambiare rispetto all’ultimo anno: capofitto indietro e capofitto rovesciato, quindi il triplo e mezzo avanti carpiato da coefficiente 3.1 inserito circa un anno fa, il doppio e mezzo avanti con un avvitamento e mezzo e il doppio e mezzo ritornato. In questa stagione il duo magico azzurro ha saltato il 4 Nazioni di Torino, unico appuntamento internazionale, a causa di un lutto familiare che ha colpito Dallapè. Nelle successive due gare di casa, il Trofeo di Natale a Bolzano e la Coppa Rio 2016 a Trieste, senza concorrenza sono arrivati due punteggi che, se ripetuti sabato, non garantirebbero con certezza l’accesso alla manifestazione a Cinque Cerchi: prima 293.67 e poi 277.95. Ma preparazione e motivazioni saranno ovviamente totalmente differenti.

Chi temere? Sulla carta, e lo testimoniano anche gli ultimi sette Europei consecutivi, nessuno è al livello dell’Italia. Né la Russia (Nadezdha Bazhina-Kristina Ilynikh), che è quella che in passato si è avvicinata di più, né l’Ucraina (tutto lascia presagire che la coppia sarà formata da Anna Pysmenska e Viktoriya Kesar) quarta a Kazan, né la Gran Bretagna (Alicia Blagg-Rebecca Gallantree). Tuttavia rimangono questi i pericoli maggiori, comprendendo anche Malesia (Yan Yee Ng-Sabri Nur Dhabitah), Germania (Tina Punzel-Nora Subschinski), Messico (Dolores Hernández-Arantxa Chávez) e – perché no – anche quell’Olanda (Uschi Freitag-Inge Jansen) che sembra essere partita a razzo quest’anno. Comunque c’è fiducia: se Cagnotto-Dallapè faranno il loro, sarà Rio 2016.

Europei Rostock 2013 Mondiali Barcellona 2013 Coppa del Mondo Shanghai 2014 Europei Berlino 2014 Europei Rostock 2015 Mondiali Kazan 2015
Italia 324.30 (1) 307.80 (2) 293.70 (8) 328.50 (1) 313.08 (1) 302.43 (5)
Russia 282.30 (5) 278.40* (9) 283.80* (11) 306.00* (4) 298.50 (3) 297.30 (6)
Ucraina 300.60*(2) 270.90* (10) 294.60* (6) 307.20* (3) 290.10* (4) 302.85 (4)
Gran Bretagna 292.17 (3) 284.73 (6) 296.85* (5) 297.87* (6) NP 286.86 (10)
Germania 291.00* (4) 250.80* (13) 293.10 (9) 313.50 (2) 302.70 (2) 278.40 (11)
Malesia NP 289.20* (5) 294.45 (7) NP NP 294.66 (8)
Olanda 277.50* (6) 250.50* (14) 286.50 (10) 302.70 (5) 282.00 (5) 276.90 (12)
Messico NP 290.70* (4) 305.40* (4) NP NP 296.19* (7)

La tabella mostra i punteggi delle varie coppie in corsa per Rio 2016 nel sincro 3 metri femminile nei principali appuntamenti post Londra 2012. L’Italia – come testimonia il grassetto – ha ottenuto il miglior risultato 4 volte su 6 oltre a essere la più longeva. Un * significa che la coppia è cambiata nel corso del tempo e che nell’imminente Coppa del Mondo il paese sarà rappresento da altre atlete.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto: Marta Cesari

Lascia un commento

Top