Tour of Oman 2016: l’anno di Vincenzo Nibali è iniziato al meglio, obiettivo Olimpiadi

Vincenzo-Nibali-Ciclismo-Ufficio-Stampa-Giro-di-Lombardia-RCS.jpg

Vincenzo Nibali ha iniziato al meglio la sua annata. Alla seconda uscita stagionale, dopo un Tour de San Luis ancora in pieno carico, lo Squalo ha sfoggiato già un’ottima condizione in quel del Tour of Oman. Per il campione italiano sono arrivate la prima vittoria di questo 2016 e anche il trionfo nella classifica generale. Sin dalla prima tappa si era capito che la gamba del trionfatore del Tour 2014 era già calda: un decimo posto con qualche tentativo sull’ultima ascesa poteva significare qualcosa, ma non tutto. La seconda e, soprattutto, la quarta frazione, hanno dato le conferme: un secondo posto a Quriyat alle spalle di un mai domo Boasson Hagen, e il successo in vetta alla Green Mountain, battendo tutti i quotati rivali.

Quali saranno ora i prossimi obiettivi? La preparazione sembra esser tornata quella delle stagioni passate, con vari picchi di forma dalla primavera all’autunno, e non incentrata sul singolo evento. Il 5 marzo lo Squalo volerà in Toscana per affrontare la spettacolare Strade Bianche, ma poi punterà dritto verso le classiche di primavera, tra Milano-Sanremo e Liegi-Bastogne-Liegi. Poi sarà la volta del Giro d’Italia che anticipa le Olimpiadi di Rio, vero circoletto rosso sul calendario del siciliano. Se la condizione sarà sempre questa, si può sognare in grande.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Ufficio Stampa Giro di Lombardia RCS

Lascia un commento

Top