Tennis, Fed Cup 2016: Francia-Italia 2-1. Una Sara Errani spenta perde malamente con Mladenovic

tennis-sara-errani-sydney-fb-supertennis.jpg

Non si apre bene il day 2 dei quarti di finale della Fed Cup 2016 per i colori azzurri, nella sfida con la Francia al Palais des Sports di Marsiglia. Sara Errani, infatti, è stata sconfitta da Kristina Mladenovic per 7-6 6-1 in 1 ora e 34 minuti di gioco ed ora il computo del confronto con le transalpine vede la nostra squadra sotto 2-1.

Un match che ha confermato tutte le difficoltà della Errani nel trovare continuità nel proprio gioco. Troppo passiva l’azzurra nello scambio, sempre in attesa dell’errore della Mladenovic e quasi mai con i piedi dentro il campo per conquistare il quindici. Nel primo set, la partenza di Sarita illude per il break conquistato nel game d’apertura, sfruttando per l’appunto le grosse imprecisioni della francese. Un vantaggio che però la bolognese non riesce a mantenere a lungo, perdendo il proprio turno di battuta nel sesto game (3-3). Una fase decisamente convulsa caratterizzata da altri 2 break, nei giochi successivi, e nella quale entrambe le giocatrici soffrono tremendamente al servizio: l’italiana difetta di potenza, esponendosi alle risposte incisive della rivale mentre la transalpina commette tanti errori non forzati. Sul 5-5, l’azzurra è abile ad annullare ben due palle set a favore di Kristina. Inevitabilmente le sorti della frazione si decidono al tie-break ed è purtroppo la Mladenovic a giocare meglio. La numero 30 del ranking, domina la maggior parte degli scambi con Sara, spesso, costretta a recuperi molto al di là della linea di fondo. Il parziale di 7 punti a 4 premia la transalpina dopo un 1 ora e 8 minuti.

Nel secondo set un autentico crollo di Sarita, incapace di opporsi alla potenza della padrona di casa e trovare la misura dei suoi colpi. Ne vien fuori un autentico monologo dal 1-1 valso 3 break ed un 6-1 mortificante per la Errani, lontanissima parente dalla giocatrice che conquistò la finale del Roland Garros nel 2012 e la semifinale degli Us Open nello stesso anno. Un vero peccato che, come detto, complica decisamente il cammino nella sfida di Marsiglia.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Supertennis

Lascia un commento

Top