Speed Skating, Mondiali sprint 2016: Pavel Kulizhnikov ed Heather Richardson in testa. Italia male

pavel-kulizhnikov-fb.jpg

Nella prima giornata dei Mondiali sprint 2016 di speed skating lungo l’anello di ghiaccio di Seoul (Corea del Sud) pronostici rispettati e non bene le prestazioni dei nostri azzurri.

Nelle gare maschili, il favorito della vigilia Pavel Kulizhnikov, campione del mondo 2016 singole distanze (500/1000 metri) si è confermato anche oggi cogliendo un primo ed un secondo posto nelle specialità citate con i crono di 34″76 e 1’09″87. Alle spalle del fenomeno russo l’olandese Kai Verbij 34″94 (secondo nei 500m in 34″94 e sesto nei 1000m in 1’10″45) e il finlandese Mika Poultala autore di due prove su livelli costanti (terza posizione sui 500m in 34″95 ed ottava sui 1000m in 1’10″46). Come detto, negativi i riscontri degli italiani con Mirko Nenzi diciottesimo (diciottesimo posto sui 500m in 35″47 e ventunesimo nei 1000m in 1’11″94) mentre il primatista tricolore dei 500m David Bosa non è andato oltre la ventinovesima piazza (ventinovesimo nei 500 in 36″15 e ventottesimo nei 1000m in 1’13″41).

Immagine

 

Sul versante femminile, è la statunitense Heather Richardson a capeggiare in vetta alla graduatoria del day 1 frutto di due secondi posti nei 500m (38″24) e nel chilometro (1’15″37). Dietro l’americana, l’attesa rivale tulipana Jorien ter Mors (medaglia d’oro a Kolomna sui 1000m e bronzo sui 500m) prima nei 1000m in 1’15″09 e sesta sulla distanza più breve in 1’15″09. Sul gradino più basso provvisorio l’altra skater di casa statunitense Brittany Bowe frutto di una quinta posizione sui 500m (38″34) e di una terza (1’15″51). 27esimo posto invece per la nostra Yvonne Daldossi (39″71 sui 500m e 1’22″87 sui 1000m) a chiudere una prima giornata poco brillante per i nostri colori. 

Immagine

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Pavel Kulizhnikov

 

 

Lascia un commento

Top