Sci Alpino,Coppa del Mondo: tre francesi in testa a Chamonix, ma Paris lotta per la vittoria

sci-alpino-dominik-paris-marco-trovati-pentaphoto-fb-fisi.jpg

Nella rivoluzionata combinata di Chamonix comandano tre francesi dopo la prova di slalom. Una forte nevicata ha portato gli organizzatori a cambiare il solito ordine della combinata, facendo disputare prima lo slalom e poi la discesa libera (partenza ore 14.00).

Tra i pali stretti il migliore, come da pronostico, è stato Alexis Pintuarault, che ha sfruttato al meglio il pettorale numero due. Il vincitore della combinata di Kitzbuhel ha preceduto proprio altri due francesi: secondo posto per Thomas Mermillod Blondin, staccato di 36 centesimi dal connazionale, mentre terzo a 37 centesimi è Victor Muffat-Jeandet.

L’inversione delle due prove non favorisce certamente i tre francesi, che in discesa non sono certamente tra i migliori e rischiano di dover scendere dal podio. Al quarto posto c’è un ritrovato Ivica Kostelic, staccato di 1.18 dalla testa della classifica. Il croato non è più lo sciatore capace di andare bene anche in discesa, ma può comunque lottare per un bel piazzamento.

Chi, invece, è un serio candidato alla vittoria è il nostro Dominik Paris. Semplicemente straordinaria la prova in slalom del gigante azzurro, che sfrutta al meglio il pettorale numero uno e chiude al quinto solamente a 1.27 da Pintuarault. Un distacco dovunto ad un grave errore dopo il primo intermedio, che certamente ha condizionato la superba prestazione di Dominik.

Ad un centesimo dall’azzurro si piazza Carlo Janka, altro possibile protagonista in discesa libera. Paris ha 4 decimi di vantaggio su Kjetil Jansrud, nono a 1.67 dalla vetta. Il norvegese non è tagliato fuori da un piazzamento sul podio, ma certamente il distacco dal nostro portacolori è importante.

Appena davanti a Jansrud, si classifica Riccardo Tonetti, condizionato certamente da una pista rovinata e da un pettorale troppo alto per provare ad essere competitivo. Il 26enne di Bolzano è solamente ottavo a 1.65 e non può ritenersi soddisfatto della sua prova.

Per quanto riguarda i discesisti interessante il decimo posto di Adrien Theaux, distante poco più di due secondi dal connazionale. Un ritardo che può essere colmato in discesa e dunque anche lui può essere considerato nella lotta per il podio. Più distante invece l’austriaco Vincent Krichmayer, staccato di 2.47 dalla vetta.

Fuori dai primi quindici gli altri italiani: Christof Innerhofer (+ 3.17), Peter Fill (+ 3.19), Siegmar Klotz (+3.40). Vicino ai cinque secondi il ritardo di Mattia Casse. Non hanno terminato la prova di slalom Paolo Pangrazzi e Emanuele Buzzi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Trovati/Pentaphoto da pagina FB Fisi

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top