Sci alpino, Max Blardone: “Un regalo per la mia famiglia. Ma sarà la mia ultima stagione”

blardone2.jpg

A 36 anni, Massimiliano Blardone è tornato sul podio nel gigante di Coppa del Mondo di Naeba, in Giappone. L’ultima top3 dell’ossolano risaliva al 26 febbraio 2012, quando si impose tra le porte larghe a Crans Montana.

E’ stata una giornata speciale perché ho lavorato tanto in questi anni per raggiungere questo podio e dedicarlo ai miei figli, a mia moglie e a tutta la mia famiglia“, ha dichiarato Blardone alla Fisi.

L’intramontabile campione azzurro conferma l’addio a fine stagione: “È la mia ultima stagione, è difficile dirlo ma è giusto così, voglio fare bene le prossime gare e mi sento pronto per essere con i migliori. Non è un caso questo terzo posto, spero di potere fare ancora delle belle gare per chiudere nel migliore dei modi. Il mio segreto della gara odierna è stata l’esperienza che mi ha permesso di capire dove potevo rischiare e dove dovevo invece controllare la velocità. Partire con un pettorale alto non è mai bello, però guardo sempre me stesso e cerco di dare il meglio in occasione, studiando quelli più forti di me. Finora era stato spesso così, oggi è andata meglio“.

Blardone ha vissuto oltre due generazioni italiane nel gigante: un vero e proprio decano della disciplina, nella quale è sempre stato bravo ad adattarsi ai cambiamenti tecnici. “Negli anni successivi al ritiro di Alberto Tomba, l’Italia e’ stata più forte in questa specialità rispetto agli anni precedenti, ci sono tanti ottimi atleti ma pochi se li ricordano perché Tomba era la star. Sono cambiate tante cose, sono nati i carving e con essi sono cambiate le misure, adesso siamo tornati un po’ indietro ma ci siamo dovuti adeguare“, conclude il veterano del Bel Paese.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

Top