Sci alpino, Coppa del Mondo 2015/2016: Neureuther vince lo slalom in Giappone, Dopfer spreca ancora

Neureuther-2015-Campiglio-03-Foto-Cattagni.jpg

È il trentunenne tedesco Felix Neureuther il vincitore dello slalom speciale maschile di Yuzawa-Naeba, in Giappone, gara valida per la Coppa del Mondo di sci alpino 2015/2016. Il teutonico ha infatti rimontato dalla quinta posizione della prima manche grazie ad una seconda parte di pista nella quale è risultato imprendibile per gli avversari, andando a chiudere con il tempo complessivo di 1’50″93. Per lui si tratta del dodicesimo centro in una carriera che l’ha già visto salire sul podio in quaranta occasioni.

Alle spalle di Neureuther, staccato di soli cinque centesimi, un ritrovato André Myhrer: il veterano svedese era già salito sul podio quest’anno nel gigante di Alta Badia, ma in slalom non era ancora andato oltre la settima posizione, distante da una top 3 che gli mancava da due stagioni nella sua disciplina prediletta. Accanto ai due esperti slalomisti sale sul podio anche il ventenne austriaco Marco Schwarz, che eguaglia il suo piazzamento di Madonna di Campiglio, rimontando dalla dodicesima alla terza posizione e chiudendo a 24/100 dalla leadership.

Se Neureuther festeggia, il suo compagno di squadra Fritz Dopfer piange ancora: al comando dopo la prima manche proprio come nel gigante di ieri, lo sciatore di origine austriaca è scivolato in quarta posizione, chiudendo a 29/100 da Felix: medagliato ai Mondiali di Beaver Creek e nove volte sul podio in Coppa del Mondo, Dopfer è ancora in attesa della sua prima vittoria.

Nonostante l’errore dopo le prime porte della prima manche da parte di Marcel Hirscher, subito uscito dalla competizione, l’Austria ha comunque disputato un ottimo slalom. Oltre a Schwarz terzo, infatti, troviamo Marc Digruber in quinta posizione (+0″54) e Michael Matt in sesta (+0″62), con quest’ultimo che ha anche realizzato il miglior tempo della seconda manche (55″96), rimontando addirittura dalla 22ma posizione della run d’apertura. Un Henrik Kristoffersen quasi irriconoscibile non ha approfittato a pieno dell’uscita di Hirscher in ottica classifica generale, chiudendo settimo a pari merito con il connazionale Sebastian Foss Solevåg (+0″70). Nella top ten anche lo svizzero Daniel Yule (+0″98) ed il francese Julien Lizeroux (+1″05).

Quarto dopo la prima manche, Stefano Gross è rimasto il miglior azzurro dello slalom nipponico, ma un errore a metà tracciato lo ha fatto retrocedere in undicesima posizione (+1″07). Brutta seconda manche anche per Patrick Thaler, che da settimo si ritrova 18mo a 1″73 dal vincitore Neureuther. Con Manfred Möllg fuori, l’unica nota positiva per i colori italiani viene da Andrea Ballerin, 30mo dopo la prima manche e 25mo alla fine (+2″71): per il ventiseienne si tratta dei primi punti della carriera in slalom speciale, dopo tre piazzamenti nei trenta in gigante. Gli altri azzurri in gara (Riccardo Tonetti, Roberto Nani e Simon Maurberger) non avevano concluso la prima manche.

Da notare anche l’uscita nella seconda manche del francese Alexis Pinturault, vincitore in gigante ieri, mentre al cancelletto di partenza, con il pettorale numero trenta, era presente anche il veterano austriaco Reinfried Herbst, uscito però nella parte di gara: nel 2005, il salisburghese classe 1978 si era aggiudicato l’ultimo slalom speciale di Coppa del Mondo disputato in Giappone, vincendo sulla pista di Shigakōgen a pari merito con il finlandese Kalle Palander

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Cattagni

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top