Sci alpino, Coppa del Mondo 2015/2016: Dopfer doma la prima manche del gigante giapponese, Nani quinto

dopfer.jpg

A dieci anni di distanza dall’ultima volta, la Coppa del Mondo di sci alpino torna a fare tappa in Giappone. Nel 2006, però, si svolsero due slalom speciali sulle nevi di Shigakōgen, con le vittorie di Benjamin Raich nel primo e della coppia Reinfried Herbst-Kalle Palander a pari merito nel secondo. Per ritrovare l’ultimo slalom gigante nipponico, bisogna dunque risalire al 15 febbraio 2001, quando, sempre a Shigakōgen, si impose Hermann Maier davanti all’atleta del Liechtenstein Marco Büchel ed ancora a Benjamin Raich.

Quest’oggi, sulla pista di Yuzawa-Naeba, il miglior tempo nella prima manche del gigante è stato fatto segnare dal tedesco Fritz Dopfer, bravo ad aggredire in modo convinto la pista anche a discapito di qualche traiettoria non precisissima. Partito con il secondo pettorale, il teutonico di origine austriaca ha subito rifilato 1″95 al compagno di squadra Felix Neureuther, partito prima di lui ed apparso poco convinto sulla pista giapponese (alla fine sarà quattordicesimo). Al termine della prima metà di gara, con il crono di 1’15″93, Dopfer – ancora alla ricerca del primo successo in Coppa del Mondo – ha preceduto di 52/100 il francese Alexis Pinturault e di 73/100 il leader della specialità, l’austriaco Marcel Hirscher.

Ai piedi del podio provvisorio troviamo l’altro austriaco Philipp Schörghofer (+0″92), ritrovatosi quest’anno dopo alcune stagioni buie, mentre il miglior azzurro è Roberto Nani, quinto a 98/100 dal leader Dopfer, ma soprattutto a poco più di due decimi dal podio. Tutti gli altri accusano distacchi superiori al secondo, a partite dai francesi Mathieu Faivre (+1″23) e Victor Muffat-Jeandet (+1″26), rispettivamente sesto e settimo. Ottavo è il norvegese Henrik Kristoffersen, staccato di 1″46, mentre in nona posizione registriamo l’ottima prestazione di Massimiliano Blardone: partito con il 27, il veterano azzurro ha accusato 1″47 dal primato tedesco. Completa la top ten della prima manche lo svizzero Gino Caviezel, con 1″56 di distacco.

Per i colori azzurri, va registrata l’ottima prova di Riccardo Tonetti, dodicesimo con il venticinquesimo pettorale (+1″71), appena alle spalle dello svizzero Justin Murisier, undicesimo (+1″62). Florian Eisath ha fatto segnare il 18mo crono (+2″15), e sarà della partita nella seconda manche come Manfred Möllg (26mo a 2″80). Fuori dalla top 30, invece, Luca De Aliprandini (35mo a 3″26), Simon Maurberger (37mo a 3″45) ed Andrea Ballerin (39mo a 3″46).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Fritz Dopfer (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top