Rugby, Sei Nazioni: Galles-Francia e Inghilterra-Irlanda nel terzo turno

Francia_Galles_Rugby.jpg-large.jpg

La terza giornata del Sei Nazioni 2016 è ufficialmente in rampa di lancio, fra poche ore infatti sarà la sfida fra Galles e Francia ad aprire il programma degli scontri in calendario, mentre domani Italia-Scozia e soprattutto Inghilterra-Irlanda cattureranno l’attenzione degli appassionati della palla ovale.

Detto dello scontro degli azzurri, che dovranno assolutamente vincere per evitare il “Cucchiaio di Legno”, è doveroso analizzare gli altri due match:

GALLES-FRANCIA
Gli inaspettati capoclassifica transalpini, seppur in coabitazione con l’Inghilterra, vanno a testarsi nella “Tana del lupo”, in quel del Millenium Stadium di Cardiff dove i padroni di casa saranno agguerriti e volenterosi di proseguire la loro strada verso la vittoria finale, dopo il pareggio contro l’Irlanda e la vittoria contro la Scozia. Sulla carta i Dragoni sono favoriti, ma dopo questo inizio è impossibile sottovalutare i Bleus di Noves.

Galles: 15 Liam Williams, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton, 6 Dan Lydiate, 5 Alun Wyn Jones, 4 Bradley Davies, 3 Samson Lee, 2 Scott Baldwin, 1 Rob Evans
Riserve: 16 Ken Owens, 17 Gethin Jenkins, 18 Tomas Francis, 19 Jake Ball, 20 Justin Tipuric, 21 Lloyd Williams, 22 Rhys Priestland, 23 Gareth Anscombe

Francia: 15 Maxime Médard, 14 Virimi Vakatawa, 13 Maxime Mermoz, 12 Jonathan Danty, 11 Djibril Camara, 10 Jules Plisson, 9 Maxime Machenaud, 8 Damien Chouly, 7 Antoine Burban, 6 Wenceslas Lauret, 5 Alexandre Flanquart, 4 Paul Jedrasiak, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado (c), 1 Jefferson Poirot
Riserve: 16 Camille Chat, 17 Vincent Pelo, 18 Uini Atonio, 19 Yoann Maestri, 20 Loann Goujon, 21 Sébastien Bézy, 22 François Trinh-Duc, 23 Gaël Fickou

INGHILTERRA-IRLANDA
L’esordio casalingo, dopo due successi lontani da casa, dovrebbe caricare a molla l’Inghilterra che però emotivamente torna sul luogo del delitto: quel Twickenham dove venne prematuramente eliminata nell’ultimo Mondiale. Dall’altra parte certamente vi sarà un’Irlanda in cerca di riscatto, in seguito al brutto ko rimediato a Parigi, e che dovrà trovare la chiave per arrivare al primo successo in questa edizione del torneo.

Inghilterra: Mike Brown, Anthony Watson, Jonathan Joseph, Owen Farrell, Jack Nowell, George Ford (Bath), Ben Youngs; Joe Marler, Dylan Hartley, Dan Cole, Maro Itoje, George Kruis, Chris Robshaw , James Haskell, Billy Vunipola.
Riserve: Jamie George, Mako Vunipola, Alex Goode, Paul Hill, Courtney Lawes, Jack Clifford, Danny Care, Elliot Daly.

Irlanda:  Rob Kearney, Andrew Trimble, Robbie Henshaw, Stuart McCloskey, Keith Earls, Johnny Sexton, Conor Murray; Jack McGrath, Rory Best, Mike Ross, Devin Toner, Donnacha Ryan, CJ Stander, Josh van der Flier, Jamie Heaslip.
Riserve: Richardt Strauss, Cian Healy, Nathan White, Ultan Dillane,  Rhys Ruddock, Eoin Reddan, Ian Madigan, Simon Zebo
Foto: Twitter WRU

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top