Pentathlon, Coppa del Mondo: al Cairo vince il padrone di casa Amro El Geziry. Petroni ottimo quinto, male De Luca

Pentathlon-FIPM.jpg

L’egiziano Amro El Geziry si aggiudica la prima tappa della Coppa del Mondo 2016, andata in scena proprio nella capitale del suo Paese. El Geziry ha conquistato il successo con 1478 punti, precedendo l’ungherese Adam Marosi con 1470 punti e il francese Valentin Belaud, sempre con 1470 punti. Il migliore degli azzurri è stato Pier Paolo Petroni che ha centrato un eccellente 5° posto (1449 punti); solo 32°, invece, Riccardo De Luca che ha chiuso la finale con 1368 punti.

L’atleta di casa è stato il dominatore assoluto della finale. Primo nella prova di nuoto, la sua specialità, nella scherma ha chiuso al primo posto insieme all’azzurro Petroni, consolidando la sua leadership. A tenere testa ai due, la coppia di coreani composta da Jun Woongtae e Jung Jinhwa che dopo due prove erano praticamente incollati a Petroni in classifica. Dopo l’equitazione la classifica non è cambiata di molto: El Geziry sempre primo, Woontage ha scavalcato Petroni al secondo posto e l’azzurro si è attestato al terzo posto. Nel combined l’egiziano non ha tradito le attese, arrivando sul traguardo in solitaria, mentre i due piazzamenti d’onore sono andati all’ungherese Marosi e al francesce Belaud, capaci di due belle rimonte. Il primo era partito quinto, il secondo ottavo.

La gara degli azzurri. Pier Paolo Petroni è partito male, con un ventunesimo posto nel nuoto (321 punti), ma ha saputo subito reagire dominando la prova di scherma con 24 vittorie su 35 assalti e, grazie ai 244 punti conquistati, è risalito addirittura in seconda posizione. Dopo la prova di equitazione, dove ha conquistato 293 punti, è sceso al terzo posto della classifica generale. Infine il combined dove, a causa di una seconda serie di tiro poco precisa, ha perso due posizioni, non riuscendo più a recuperare il gap e dunque chiudendo al quinto posto. Per il Carabiniere romano si tratta di un ottimo risultato che gli consente di conquistare punti preziosi per il ranking olimpico.

Sabato tutto in salita, al contrario, per il nostro pentatleta di punta, Riccardo De Luca. Il numero 2 del ranking mondiale è partito praticamente dal fondo della classifica al termine della prova di nuoto (trentacinquesimo con 300 punti), risalendo al ventottesimo dopo la scherma (214 punti) e scivolando nuovamente in basso, al trentunesimo posto, dopo l’equitazione chiusa con 280 punti. Nel combined, il ventinovenne romano non ha forzato come al solito sapendo di non poter rimontare troppe posizioni e dunque ha chiuso mestamente al trentaduesimo posto finale.

Domani si svolgerà la staffetta mista con l’Italia che schiera Alice Sotero e Riccardo De Luca.

 

I RISULTATI UFFICIALI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Foto: FIPM

Lascia un commento

Top