Pentathlon, Alice Sotero: “Sto lavorando molto sul combined per essere pronta a Rio 2016”

Sotero.jpg

Alla vigilia della stagione olimpica, abbiamo avuto il piacere di intervistare l’astigiana Alice Sotero, pentathleta classe 1991 della Junior Asti, che si è già assicurata, come il romano Riccardo De Luca, il pass per poter vivere il proprio sogno a cinque cerchi nei Giochi Olimpici di Rio 2016. La qualificazione olimpica è solo il punto di partenza, lo sa bene Alice, che sta affinando la condizione per il via della stagione di Coppa del Mondo, a partire dal primo appuntamento ad Il Cairo (Egitto), previsto da domani.

Grazie al nono posto al Campionato Europeo di Bath sei riuscita a garantirti la qualificazione per le Olimpiadi di Rio 2016. Come hai vissuto l’emozione dopo questo grande risultato?

“In realtà non ho realizzato subito di essermi qualificata per i Giochi Olimpici, i giorni successivi controllavo le classifiche per assicurarmi che non fosse stato soltanto un sogno”.

Facciamo un passo indietro, a Roma lo scorso anno è arrivato il tuo miglior risultato in Coppa del Mondo, con il sesto posto, dopo aver lottato per il podio: è stata quella la svolta della passata stagione?

“Sicuramente a Roma è stata la svolta della mia stagione, nelle prime due tappe di Coppa del Mondo non ero riuscita a qualificarmi per le finali, a Roma finalmente ho iniziato a vedere che effettivamente eravamo sulla buona strada”.

Con Gloria Tocchi, Claudia Cesarini, Lavinia Bonessio e Camilla Lontano possiamo puntare anche a dei brillanti piazzamenti nelle prove a squadre. Che spirito si vive in squadra alla vigilia della stagione olimpica?

“Purtroppo in squadra potranno esserci solo tre delle quattro ragazze che partono per le gare ed è sempre il DT a scegliere la squadra, creando a volte qualche scontento. Per ora siamo riuscite ad arrivare a podio agli ultimi due Europei. I rapporti tra noi sono ottimi, passiamo la maggior parte della giornata insieme ci aiutiamo e sosteniamo a vicenda, siamo davvero un bel gruppo!”

La tua stagione è iniziata nel migliore dei modi, vincendo a Roma i Campionati Italiani: come ti sei sentita per la prima volta in gara nella nuova stagione e quali sono le tue sensazioni?

“La prestazione ai Campionati Italiani per me è stata una sorpresa, pensavo di essere molto meno preparata nelle discipline atletiche, diciamo che ho avuto anche un pizzico di fortuna perché le mie avversarie più forti hanno fatto troppi errori a cavallo lasciandomi un bel margine al combined, oltretutto mancava Gloria Tocchi che si sta riprendendo da un infortunio”.

Domani prenderà il via la Coppa del Mondo, quali sono i tuoi obiettivi per questa stagione? Prenderai parte a tutte le tappe oppure salterai qualche appuntamento per preparare al meglio l’Olimpiade?

“Martedì (oggi, nd) partirò per Il Cairo, riprendere una stagione per me non è mai facile. Per ora non mi sono prefissata nessun obiettivo. Per quanto riguarda le tappe dovrei fare la seconda prova a Rio, la terza a Roma e se sono andate tutte bene dovrei saltare la quarta tappa, prevista a Kecskemét, in Ungheria”. 

Sappiamo che il tuo punto di forza è il nuoto, ma dove pensi di dover migliorare ancora per raggiungere le big del movimento?

“Il nuoto mi riporta sempre in alto in classifica, stiamo cercando di lavorare molto sul combined per un tiro più costante e ci stiamo concentrando molto sulla corsa, che è un po’ la mia bestia nera”.

Al Cairo ti vedremo in gara anche nella staffetta mista con Riccardo De Luca, l’altro atleta azzurro che si è già qualificato per Rio, un peccato che non ci sia questa prova ai Giochi Olimpici.

“Sicuramente per me sara occasione per fare un’esperienza in più, con Riccardo sarà divertente”

Foto: FIPM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Tag

Lascia un commento

Top