Nuoto di fondo, Coppa del Mondo: mini Olimpiade ad Abu Dhabi. Duello Bruni-Cunha, torna Grimaldi, quanti campioni!

Burnell-Cunha-Bruni-Raymond-nuoto-di-fondo-foto-fb-bruni.jpg

L’anno scorso, dopo il successo a Viedma, Rachele Bruni si impose in Coppa del Mondo anche ad Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), conquistando la seconda delle quattro vittorie parziali che le valsero poi, a ottobre, il titolo generale di regina della 10 chilometri internazionale. Anche se la stagione passata è stata ‘macchiata’ dal quarto posto dei Mondiali di Kazan, con la medaglia persa in volata contro la brasiliana Ana Marcela Cunha, la toscana non ha mai perso il sorriso e, anzi, è tornata in acqua più grintosa che mai. Vincendo nuovamente in Argentina all’esordio.

La Cunha, assente in Sudamerica, ci sarà invece domani 26 febbraio proprio ad Abu Dhabi. Per il primo grande testa a testa della stagione tra due favorite per la vittoria olimpica. Il duello, che infiamma il nuoto di fondo femminile insieme al rientro del bronzo di Londra 2012 Martina Grimaldi, si consumerà nei 10 chilometri del tracciato che metteranno in palio un montepremi totale di 60 mila dollari. 7000 a testa per i vincitori, 4500 per il secondo posto e 3000 per il terzo. 200 dollari, invece, il riconoscimento minimo per la sedicesima piazza.

Rifornimento “Made in Bologna” e via per il primo allenamento in mare ad Abu Dhabi! FINA Abu Dhabi

Pubblicato da Martina Grimaldi Official su Mercoledì 24 febbraio 2016

 

Bruni-Cunha da una parte, dunque, ma tante sfide interessanti anche tra gli uomini. Qui l’Italia schiera altri due qualificati per Rio 2016, Simone Ruffini (argento a Viedma) e Federico Vanelli (bronzo), e il terzo mattatore di Kazan, quel Matteo Furlan a podio sia nella 5 che nella 25 chilometri. Il parterre de rois sarà completato dai brasiliani Allan Do Carmo e Diego Villarinho, dal francese Axel Reymond, dal tedesco Christian Reichert, dal britannico Jack Burnell, dal greco Spyridon Gianniotis, dall’olandese Ferry Weertman e dal russo Evgenii Drattcev.

Praticamente una mini Olimpiade. No? Basta leggere altri nomi iscritti alla gara femminile: Aurelie Muller (Francia), Angela Maurer (Germania), Keri Anne Payne (Gran Bretagna), Eva Riszov (Ungheria) e addirittura Mireia Belmonte Garcia (Spagna). Una possibile sorpresa? Attenzione all’australiana Chelsea Gubecka, giovanissima.

LA START LIST COMPLETA

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Facebook Rachele Bruni

Lascia un commento

Top