Mondiali 2016: tantissime sorprese nel bob. Lo skeleton sorride ai favoriti

16A8106.jpg

Si sono disputati nelle ultime due settimane sul catino di Igls, in Austria, i Mondiali di bob e skeleton. Andiamo a riepilogare tutti i risultati e le prestazioni azzurre.

Il bob è stato teatro delle grandi sorprese. L’unica certezza è Francesco Friedrich: il teutonico si conferma campione del mondo del 2, come da pronostico. Prime due run non fenomenali e rimonta da fuoriclasse per il 25enne di Pirna che ha battuto il compagno di squadra Johannes Lochner e lo svizzero Beat Hefti. Nel 4 invece a prevalere è il lettone Oskars Melbardis, autore di un’eccezionale rimonta dopo una prima run tutt’altro che perfetta. D’argento Friedrich, di bronzo l’altro elvetico, Rico Peter. Tra le donne altro trionfo teutonico: a spuntarla tra le nordamericane Kaillie Humphries (seconda) e Elana Meyers Taylor (terza) è Anja Schneiderheinze, splendida medaglia d’oro. In casa Italia non eccezionale Simone Bertazzo che aveva convinto ad inizio stagione: non conclusa la prova nel 2, 19mo nel 4.

Lo skeleton invece premia i favoriti annunciati: i dominatori di Coppa del Mondo Martins Dukurs e Tina Hermann si prendono anche l’oro mondiale. Il lettone dà più di un secondo di distacco ai rivali: a salire sul podio a pari merito sono il russo Alexander Tretiakov e il coreano Yun Sungbin. Austriaca la medaglia d’argento al femminile, con Janine Flock, mentre il bronzo è russo con Elena Nikitina. Buon 15mo posto per Mattia Gaspari, il quale nella prossima stagione potrà offrire già performance di livello simile a quelle dei migliori.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Ken Childs

Lascia un commento

Top