Judo: le qualificazioni olimpiche continuano tra Praga e Varsavia

Judo-Vincenzo-DArco-EJU.jpg

Dopo il Grand Prix di Düsseldorf, la prossima fermata del calendario del judo internazionale prevede il doppio appuntamento con gli European Open di Praga e Varsavia, gli ultimi tornei di questo tipo validi per le qualificazioni olimpiche a Rio 2016 (vi saranno altri Continental Open, ma non in Europa). In palio ci saranno 100 punti per i vincitori di ciascuna categoria.

A Praga, in Repubblica Ceca, saranno di scena gli uomini, con la partecipazione prevista di 326 atleti provenienti da 58 Paesi. Tra questi anche undici italiani: Salvatore Mingoia (66 kg), Diego Cressi (66 kg), Augusto Meloni (73 kg), Emanuele Bruno (73 kg), Marco Maddaloni (73 kg), Matteo Marconcini (81 kg), Massimiliano Carollo (81 kg), Giovanni Carollo (90 kg), Nicholas Mungai (90 kg), Vincenzo D’Arco (100 kg) e Giuliano Loporchio (100 kg). Tra i più attesi, dopo la medaglia conquistata ad Oberwart (Austria), ci sarà sicuramente D’Arco, mentre tra i presenti Maddaloni sembra essere – ranking alla mano – l’unico che ha ancora qualche speranza di qualificazione olimpica.

Tra gli stranieri, l’uomo più atteso sarà probabilmente il padrone di casa Lukáš Krpálek, campione mondiale 2014, anno nel quale è stato il dominatore assoluto della categoria 100 kg. Da seguire anche l’ungherese Barna Bor, numero cinque al mondo nella categoria +100 kg, ed il bielorusso Dzmitry Shershan (66 kg). Questi tre sono in effetti gli unici atleti facenti parte della top ten mondiale nella propria categoria di appartenenza ad essere iscritti al torneo.

Per quanto riguarda le donne, a Varsavia (Polonia) ci saranno solamente tre atlete azzurre: Anna Righetti (57 kg), Giulia Cantoni (70 kg) ed Elisa Marchiò (+78 kg). Il torneo sarà comunque molto importante, visto che Cantoni e Marchiò sono le migliori azzurre nelle rispettive categorie e questa rappresenta forse una delle loro ultime possibilità per rilanciarsi nelle qualificazioni olimpiche. L’unica top ten presente nel torneo sarà la russa Irina Dolgova (48 kg). Cantoni dovrebbe essere accreditata della testa di serie numero sette, mentre il numero uno delle 70 kg spetterà alla polacca Katarzyna Kłys.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top