Judo, Grand Prix Düsseldorf 2016: dieci azzurri e tante stelle internazionali


Judo Assunta Galeone

Saranno dieci (sette uomini e tre donne) i judoka azzurri che prenderanno parte da venerdì 19 a domenica 21 febbraio al Grand Prix Düsseldorf, prova tedesca del circuito mondiale che assegna ancora una volta preziosi punti per le qualificazioni olimpiche verso Rio 2016: 300 ai medagliati d’oro, 180 ai medagliati d’argento, 120 ai terzi classificati. L’elenco degli italiani iscritti era inizialmente di quattordici, ma è stato ridotto di quattro unità a causa di alcune rinunce dell’ultima ora.

Reduce dalla medaglia di bronzo vinta al Grand Prix de L’Avana e dall’argento dell’European Open di Roma, Assunta Galeone (78 kg) avrà molti riflettori puntati su di lei. Dopo l’infortunio patito sul finire del 2015, la ventinovenne napoletana sembra essere tornata sui tatami internazionali ancora più forte di prima: ad Ostia ha addirittura raggiunto la finale dopo aver rischiato il forfait a causa di forti dolori alla schiena la sera prima del torneo. Per lei l’obiettivo sarà quello di raccogliere i punti necessari per rinforzare la sua posizione in ottica qualificativa. Con Galeone ci sarà anche Valentina Moscatt (48 kg), anche lei reduce da un fastidioso infortunio, che effettuerà finalmente il proprio ritorno alle competizioni per recuperare quel posto qualificativo che le spettava prima dello stop e che al momento la vedrebbe tra le “ripescate” su base continentale. Infine, Maria Centracchio (57 kg), che dopo le belle prove di inizio anno ha subito una battuta d’arresto proprio a Roma: la molisana andrà alla ricerca della rivincita, con la possibilità di diventare la numero uno italiana nel ranking mondiale della categoria.

Tra gli uomini, il capitano Antonio Ciano sarà come sempre il rappresentante della categoria 81 kg, dove dovrà continuare il proprio lavoro di raccolta punti per restare tra i qualificati virtuali in una delle categorie più dense in assoluto a livello internazionale. Scontri interni importanti nelle altre categorie: subito medagliato fra i senior all’European Open di Sofia, Elios Manzi disputerà il suo primo Grand Prix e ritroverà fra i 60 kg Carmine Di Loreto; nella categoria 73 kg, si confronteranno i due ragazzi provenienti dallla Nippon Napoli, Enrico Parlati ed Antonio Esposito; nella categoria 66 kg, infine, Elio Verde sarà chiamato a difendere la sua qualificazione olimpica virtuale e a rispondere al rampante Fabio Basile, settimo al recente Grand Slam di Parigi.

Hanno invece rinunciato al torneo Odette Giuffrida (52 kg), reduce dalla medaglia d’oro di Roma, la campionessa olimpica Giulia Quintavalle (57 kg), Edwige Gwend (63 kg) e Domenico Di Guida (100 kg). Nessun problema, comunque, per Giuffrida, che dopo la soddisfazione casalinga si sta allenando in vista dei prossimi appuntamenti, così come per Gwend, vista la qualificazione a portata di mano che le permette di saltare alcuni tornei senza troppi patemi.

Small animated flag of Italy CONVOCATI Small animated flag of Italy

UOMINI
60 kg: Carmine Maria Di Loreto, Elios Manzi
66 kg: Elio Verde, Fabio Basile
73 kg: Enrico Parlati, Antonio Esposito
81 kg: Antonio Ciano

DONNE
48 kg: Valentina Moscatt
57 kg: Maria Centracchio
78 kg: Assunta Galeone

CLICCA SU PAGINA 2 PER I CONVOCATI DELLA FRANCIA

Lascia un commento

Top