Golf, Omega Dubai Desert Classic: colpo di coda di Willet. Titolo all’inglese. Paratore 26°

CK2ESLeUsAAozAj.jpg

Danny Willet conquista l’Omega Dubai Desert Classic (2,650.000 $ montepremi). L’ambita tappa dell’European Tour va dunque al 29enne inglese, che mette in bacheca il quarto titolo del circuito europeo dopo il BMW International Open (2012), il NedBank Golf Challenger (2015) e l’Omaga European Masters (2015).

Ultimo giro in chiaroscuro per Willet (-3, -19 totale, 269 colpi), autore di 3 boogye e 6 birdie. Fondamentale il birdie messo a segno all’ultima buca, che gli ha consentito di chiudere con un colpo di vantaggio sul connazionale Andy Sullivan (-4, -18 tot) e sull’iberico Rafa Cabrera-Bello (-3, -18 tot).

Quarto posto per uno scatenato Alvaro Quiros. Lo spagnolo è tra i più brillanti dell’ultimo round. Con uno strepitoso -7 recupera ben 8 posizioni e si piazza ai piedi del podio con un -16 complessivo. Stesso numero di colpi, e quarto posto, per il coreano del sud Byeong Hun An (-7, -16 tot).

Brillante ultimo giro anche per Rory McIlroy (-7, -15 tot). Il nord-irlandese rimonta addirittura 15 posizioni chiudendo al sesto posto della kermesse mediorientale.

Capitolo italiani. Applausi per Renato Paratore, bravo a collezionare 7 birdie ed un solo boogye. Con il suo -6 scala 24 posizioni e chiude al 26° posto. Debalce invece per Matteo Manassero. Giornata no per l’azzurro, che scivola in 6 boogey al fronte di soli 3 birdie e conclude con 3 colpi sul par. Un 59° posto che è ancora lontano dalle sue opportunità.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top