Ginnastica, World Challenge – Trionfo Chusovitina a 40 anni! Brilla il talento di Flavia, Shirai show

Flavia-Saraiva.jpg

A Baku (Azerbaijan) è ufficialmente iniziata la stagione internazionale della ginnastica artistica con la prima tappa della World Challenge Cup, il circuito di Coppa del Mondo riservato alle singole specialità. Di seguito tutti i risultati.

 

VOLTEGGIO (femminile) – Oksana Chusovitina non si smentisce mai. A 40 anni suonati, alla sua 27esima stagione da agonista, ha ancora la voglia di cimentarsi in una semplice tappa di World Challenge e di conquistare la vittoria (14.850). Alle sue spalla la slovena Tjasa Kysselef e l’austriaca Lisa Ecker.

PARALLELE ASIMMETRICHE – Sorprendente affermazione della tedesca Lisa Philipp che beffa le brasiliane Daniele Hypolito e Flavia Saraiva. Purtroppo i punteggi di questa Finale non sono ancora a disposizione.

TRAVE – Dopo il botto del turno di qualificazione (15.150), Flavia Saraiva esegue nuovamente un ottimo esercizio valutato con 14.800 (6.3). Argento per la svedese Emma Larsson (13.650), bronzo per l’austriaca Elisa Haemmerle (13.350).

CORPO LIBERO (femminile) – Comoda vittoria di Flavia Saraiva con un esercizio abbastanza semplice (13.850, 5.4 il D Score). La brasiliana precede la svedese Emma Larsson (13.400) e l’azera Marina Nekrasova (13.200).

 

CORPO LIBERO (maschile) – La vite umana non delude mai! Il Campione del Mondo Kenzo Shirai sbalordisce sfoderando il suo miglior esercizio in termini di difficoltà (7.5) e tocca quota 16.150. Show del nipponico, alle sue spalle il vuoto. Il primo dei terrestri è lo sloveno Rok Klavora (14.800), terzo l’israeliano Alexander Shatilov (14.550).

CAVALLO CON MANIGLIE – Non delude le aspettative il giapponese Tomomasa Hasegawa con un gran esercizio sotto il profilo tecnico (6.8) che gli vale il primo posto (15.400). Completano il podio il belga Maxime Gentges (14.700) e l’iraniano Saeed Reza Keikha (14.450).

ANELLI – Successo del turco Ibrahim Colak con una prestazione di rilievo tecnico (15.450) con cui annichilisce il giapponese Kazuma Kaya (14.800) e l’azero Oleg Stepko (14.700).

VOLTEGGIO (maschile) – Vittoria per il nipponico Kenzo Shirai (14.975) davanti all’azero Oleg Stepko (14.650) e la turco Ahmet Onder (14.400).

PARALLELE PARI – Gara di eccellente livello tecnico dove primeggia l’azero Oleg Stepko (15.550, 6.8) che sconfigge il turco Ferhat Arican (15.350) e il giapponese Kazuma Kaya (15.250).

SBARRA – Trionfo del giapponese Tomomasa Hasegawa (14.800) che fa meglio del turco Ahmet Onder (14.600) e del croato Tin Srbic (14.500).

 

Lascia un commento

Top