Freestyle, moguls: impresa Graham, sconfitto Kingsbury

Freestyle-Matt-Graham.jpg

La località di Deer Valley, nello Utah, è al centro dell’attenzione della Coppa del Mondo di freestyle 2015/2016 in questo fine settimana, con le gare di aerials e moguls in programma.

Nella prima gara delle gobbe, il più atteso era naturalmente il canadese Mikaël Kingsbury, ancora imbattuto quest’anno, che però si è dovuto questa volta accontentare della seconda posizione. Il vincitore di otto Coppa del Mondo (quattro generali e quattro di specialità) ha effettuato una prova finale da 82.75 punti, ma meglio di lui ha fatto l’australiano Matt Graham, che ha ottenuto 83.48 punti. Dopo quattro podi ottenuti nelle ultime due stagioni, il ventunenne firma così il suo primo successo in Coppa del Mondo. Sul podio anche il sorprendente svedese Ludvig Fjällström, mai così bene in carriera (81.41), capace di beffare per soli tre centesimi di punto il finlandese Jimi Salonen (81.38). Nelle prime cinque posizioni anche il giapponese Sho Endo (80.13).

Al femminile, invece, abbiamo assistito alla solita battaglia tra le sorelle canadesi Dufour-Lapointe. Ad imporsi, questa volta, è stata la più giovane Justine Dufour-Lapointe, che con 77.80 punti ha firmato la sua seconda vittoria stagionale, l’undicesima della carriera. A dire il vero, in seconda posizione troviamo la kazaka Yulia Galysheva, staccata di appena cinque centesimi (77.75), ma terza è Chloé Dufour-Lapointe, in una classifica cortissima che la vede comunque non distante dal primo posto (77.11). Ai piedi del podio troviamo poi Maxime Dufour-Lapointe (74.46), mentre quinta è la russa Marika Pertakhiya (73.05), atleta classe 1993 che vantava come miglior risultato un quarto posto nel 2013

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top