Freestyle, dual moguls: trionfo per Deborah Scanzio in Giappone. Kingsbury torna a vincere

Freestyle-Moguls-Deborah-Scanzio.jpg

Dopo le gare individuali di ieri, vinte dalla francese Perrine Laffont e dallo statunitense Bradley Wilson, la pista giapponese di Tazawako ha ospitato oggi la prova di dual moguls, le gobbe parallele, valida per la Coppa del Mondo di freestyle 2015/2016.

La sorpresa principale è arrivata dal settore femminile, anche se a molti appassionati italiani lascerà l’amaro in bocca: a vincere, per la prima volta in carriera, è la ventinovenne Deborah Scanzio. Già tre volte seconda quando gareggiava per i colori azzurri, Scanzio è passata all’inizio della scorsa stagione alla Svizzera, suo Paese natale, in quando la federazione italiana ha deciso di non curare più il settore, privilegiando lo skicross e lo slopestyle. Una scelta che forse non è stata ponderata al meglio, visto che Scanzio ha ottenuto in quest’arco di tempo diverse top ten, fino alla vittoria odierna.

Venendo alla gara, l’elvetica ha approfittato in semifinale dell’errore della favorita canadese Chloé Dufour-Lapointe, ed in finale ha sconfitto l’altra rappresentante della foglia d’acero, Audrey Robichaud, per 19-16. Dufour-Lapointe ha comunque ottenuto il terzo posto, battendo per 20-15 la kazaka Yuliya Galysheva. Vincitrice ieri, la francese Perrine Laffont ha chiuso quinta, mentre Justine Dufour-Lapointe si è dovuta accontentare del nono posto, eliminata agli ottavi di finale dalla connazionale Alex-Anne Gagnon.

Nel settore maschile, il re Mikaël Kingsbury è tornato al successo dopo aver perso ieri per soli cinque centesimi di punto. Il ventiduenne del Québec ha fatto centro per la trentaduesima volta in carriera, aggiudicandosi matematicamente la sua quinta Coppa di specialità. In finale, Kingsbury ha sconfitto per 20-15 lo statunitense Thomas Rowley, mentre sul podio è salito il francese Benjamin Cavet, che ha superato per 22-13 il kazako Dmitriy Reiherd. Come Laffont al femminile, anche Bradley Wilson ha chiuso quinto dopo il successo di ieri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: EJU

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top