Football Americano: i Denver Broncos vincono il L Super Bowl

Denver-Broncos-FB.jpg

Sono i Denver Broncos i campioni del cinquantesimo Super Bowl della storia: la compagine del Colorado si è infatti aggiudicata per la terza volta il titolo, battendo per 24-10 i Carolina Panthers al Levi’s Stadium di Santa Clara, in California. Un risultato che va spiegato soprattutto con la difesa granitica di Denver, la migliore già durante la regular season, che è riuscita a bloccare il quarterback avversario, Cam Newton (16 passaggio riusciti su 38). MVP della stagione regolare ma quasi impalpabile al momento decisivo. Neanche Peyton Manning, l’omologo di Newton per i Broncos – forse alla sua ultima partita con i neocampioni – ha giocato una delle sue migliori partite, con un 13 su 23 nei passaggi, ma proprio la fase difensiva si è rivelata decisiva per l’esito del match.

Il migliore in campo è stato dunque Von Miller, capace di limitare le azioni dei Panthers, in grado di rendersi pericolosi solamente in un’occasione, con il touchdown di Jonathan Stewart, messo però a segno quando il punteggio era già di 10-0 per Denver. Il lineback Miller (5 placcaggi e 2 palle perse provocate), già autore di un’ottima partita nella finale di Conference contro i New England Patriots, non si è solo limitato a bloccare le azioni di Newton, ma ha anche dato vita all’azione che ha portato al touchdown decisivo di C.J. Anderson a tre minuti dalla fine, di fatto chiudendo la partita.

Come al solito, il SuperBowl ha anche previsto uno show musicale all’intervallo, con le esibizioni dei Coldplay, di Beyoncé e di Bruno Mars.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Denver Broncos (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top