F1, pagelle Test Barcellona 2016: Ferrari batte Mercedes nel ‘cronoprologo’ del Mondiale, ma… Force India e Haas, pollice in su


F1 Mercedes Hamilton e Rosberg Giancarlo Cattagni

I primi test ufficiali “open” della nuova stagione di F1 hanno emesso un solo verdetto certo: oggi, tra le duellanti annunciate Mercedes – Ferrari e il resto del mondo c’è il Mediterraneo, l’Atlantico e, forse, anche il PacificoForce India (motore Mercedes) e Team Haas (motore Ferrari) hanno ben figurato in quel di Montmeló, da Red Bull e Williams in giù si può parlare di cantieri aperti o poco più. La Stella non è per niente pensierosa per i tempi fatti registrare da Hamilton e Rosberg con le gomme medie, anzi, anche gli osservatori “esterni” a Brackley ne hanno estrapolato un valore importante. In quanto ad affidabilità, poi, le Frecce d’Argento sono andate in all-in: oltre tremila chilometri percorsi, cioè circa 10 GP disputati, senza alcun intoppo degno di nota. Affidabilità che invece per la Ferrari è stato il souvenir di Barcellona rottosi nella confezione-regalo strada facendo… Le performances cronometriche “secche” fatte registrare con le super-soft da Vettel e Raikkonen sono state molto incoraggianti, quasi esaltanti, eppure qualche dubbio circa la “sostenibilità strutturale” della veloce ma azzardosa SF16-H comincia a serpeggiare. Le pagelle.

Mercedes: 7+. Fini strateghi e machiavellici politologi delle quattro ruote veloci, gli uomini in grigio. Lewis e Nico vengono lanciati in pista con uno scopo ben preciso e un’agenda incorruttibile. Nessuno spazio per fuori programma o colpi di testa alla Hamilton. Il risultato? La concorrenza rimane tramortita dal passo deciso, sicuro, costante delle due monoposto argentee le quali, poggiate sul bilancino virtuale che misura il peso specifico delle prestazioni cronometriche, non sono poi mica diventate più lente dell’anno scorso…
Fa niente allora se il Circuit de Catalunya chiederà il risarcimento danni per l’asfalto consumato a Toto Wolff e soci, perché Barcellona val bene una messa…a punto. Delle vetture da battere.

Force India: 6,5. Un propulsore Mercedes è pur sempre un propulsore Mercedes, qualunque sia il suo grado di aggiornamento. Se a questa base ci aggiungete due discreti piloti (che non scopriamo certo oggi), un pizzico di sregolatezza ed un esotico collaudatore, il buon team è fatto. Il messicano Alfonso Celis e i drivers titolari Sergio Perez – Nico Hulkenberg chiudono puntualmente nei primi sette ogni giornata di questi test catalani. Il tedesco è addirittura protagonista dell’exploit del day-3: miglior tempo generale per distacco. I “sahariani” confermano di avere, nel Mundialito delle scuderie normodotate, pochi rivali in quanto a guida veloce. E tutto il resto?

CLICCA PAGINA 2 LE PAGELLE DI FERRARI E TEAM HAAS

 

 

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top