Biathlon, Olimpiadi Giovanili Lillehammer 2016: Comola è quinta nel pursuit, 14a Lardschneider

Comola.jpg

Dalla Norvegia è arrivato il quarto piazzamento azzurro di prestigio nella seconda giornata di gare ai Giochi Olimpici Invernali Giovanili di Lillehammer per quanto riguarda il biathlon.

Il successo nell’inseguimento femminile è andato alla ucraina Khrystyna Dmitrenko, quarta ieri nella sprint, che grazie ad una prestazione solida al poligono (2+0+0+0) conquista la medaglia d’oro, precedendo di 7.5 secondi la norvegese Marthe Johansen, autrice complessivamente di quattro errori (2+0+1+1). Beffata al fotofinish la francese Lou Jeanmonnot Laurent, che può comunque festeggiare il bronzo, a 7.6 secondi dalla vincitrice nonostante i due errori commessi nelle ultime due serie, che le hanno compromesso il successo (0+0+1+1).

Chiude in quinta posizione la valdostana Samuela Comola, preceduta al traguardo dalla statunitense Chloe Levins, unica atleta in gara ad aver centrato il 20/20 al tiro. L’atleta classe 1998 delle Fiamme Gialle ha migliorato il sesto posto ottenuto nella sprint, è stata quasi perfetta al poligono, avendo commesso un solo errore nella seconda serie (0+1+0+0) ed accusa 45.6 secondi di distacco dalla vincitrice, 38 dal podio.

Chiude appena fuori dalla top ten la seconda atleta italiana impegnata in gara, l’altoatesina Irene Lardschneider, all’arrivo in 14esima posizione, con due bersagli mancati (0+1+0+1).

Il prossimo appuntamento con gli azzurrini del biathlon è fissato per mercoledì con la staffetta mista prevista alle ore 11.

Clicca qui per i risultati ufficiali

Foto: pagina Facebook Samuela Comola

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Lascia un commento

Top