Biathlon, Coppa del Mondo: Soukalova perfetta nella sprint a Presque Isle, 7a Dorothea Wierer

Soukalova-Biathlon-3-Romeo-Deganello.jpg

Torna al successo, il terzo stagionale e nono podio, la ceca Gabriela Soukalova, vincitrice della sprint femminile nella ottava tappa di Coppa del Mondo di biathlon, nel contesto americano di Presque Isle.

La leader della classifica generale si è confermata la più solida al poligono, con il 10/10 al tiro, che le ha spalancato la strada verso la vittoria e le permetterà di partire con un ampio margine sulle avversarie in vista dell’inseguimento. A parità di errori la segue a 17.7 secondi la statunitense Susan Dunklee, al miglior risultato il carriera, che sale sul podio a due anni di distanza dal terzo posto di Oslo Holmenkollen, sempre nella sprint. Terza posizione e secondo podio consecutivo in questo format per la polacca Krystyna Guzik, seconda a Canmore, che conferma l’ottimo momento di forma con lo zero al tiro e un distacco di 19.1 secondi rispetto a Soukalova.

Chiudono appena fuori del podio due delle grandi big del circuito, con il quarto posto di Marie Dorin-Habert, che ha mancato l’ultimo bersaglio, precedendo a parità di errori la finlandese Kaisa Makarainen (0+1), rispettivamente a 20.5 e 24.5 secondi. Sesta posizione per la svizzera Selina Gasparin (0+1), beffando nel finale Dorothea Wierer, settima, la migliore delle azzurre: la 25enne altoatesina ha mancato un bersaglio mancato per serie (1+1), tagliando il traguardo con 39.3 dalla rivale per la classifica generale. Il distacco testimonia la grande prova sugli sci per la campionessa di Rasun.

Ottava la francese Anais Bescond (0+1), chiudono la top ten la norvegese Nikolaisen (0+0) e la ceca Veronika Vitkova (1+0).

Fallose al tiro anche le altre azzurre impegnate oggi: Karin Oberhofer è 29esima con tre bersagli mancati (1+2), poco più indietro Federica Sanfilippo, che ha commesso un errore per serie ed ha concluso la sua gara in 34esima posizione. Chiude appena fuori dalla zona punti, in 46esima posizione, la giovane Lisa Vittozzi, che ha commesso tre errori (2+1), inusuali per lei.

Foto: Romeo Deganello

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top