Beach volley, World Tour 2016, Maceiò. Ranghieri e Carambula, il sogno dura un set

carambula-27.2.2016.jpg

Dura un set il sogno di Alex Ranghieri e Adrian Carambula di conquistare la semifinale a Maceiò ai danni dei fortissimi statunitensi Dalhausser/Lucena. Gli azzurri vincono il primo set e poi subiscono una lezione durissima raccogliendo la miseria di 13 punti complessivi nei due successivi parziali che definire monologo è quasi riduttivo. Finisce 2-1 e Dalhausser/Lucena sono i primi semifinalisti del’Open del Brasile.

Per i primi venticinque minuti Ranghieri e Carambula fanno vedere di essere vicinissimi al top mondiale. Nel primo set gli azzurri giocano su altissimi livelli, tengono il ritmo elevato e non vanno quasi mai fuori giri riuscendo ad imporsi con il parziale di 21-19.

Dalhausser e Lucena rientrano in campo con un altro piglio e iniziano a punzecchiare Carambula in battuta. Gli statunitensi volano sul 6-0 nel secondo set e da lì in poi non c’è più partita. L’ex uruguaiano fatica in ricezione e soprattutto non riesce più ad essere efficace in attacco mandando in crisi il sistema di cambio palla della coppia azzurra. L’ultimo barlume di gioco si vede quando Ranghieri e Carambula si portano sul 13-8 ma poi arriva un altro break tremendo di 7-1 che regala il pareggio agli yankees (21-14).

Il tie break inizia esattamente come il set precedente con Carambula in balia di una difficoltà oggettiva a mettere a terra il pallone e gli statunitensi che non fanno altro che andarlo a pizzicare con la battuta. Dalhausser/Rosenthal volano ancora sul 6-0 e gli italiani non riescono a reagire perdendo 15-4 e chiudendo con un quinto posto che permette comunque loro di mettere fieno in cascina in chiave qualificazione olimpica.

Tag

Lascia un commento

Top