Beach volley, World Tour 2016, Maceiò. Brasile e Usa si dividono gli ori. Duda baby-campionessa

elize-maia-duda-29.2.2016.jpg

Duda/Elize Maia a sorpresa tra le donne, Dalhausser e Lucena come da pronostico tra gli uomini. Sono queste le coppie che escono trionfanti da Maceiò al termine del secondo per gli uomini e primo per le donne appuntamento del World Tour 2016.

Un torneo al limite della perfezione quello di Duda/Elize Maia che hanno disputato otto partite (comprese le qualificazioni) senza cedere neppure un set. In finale le carioca hanno travolto 2-0 (21-10, 21-13) le olandesi Meppelink/Van Iersel. Si tratta del primo successo in carriera per la coppia brasiliana ma soprattutto Duda, diciassette anni e sei mesi, sale sul podio delle vincitrici più giovani di un torneo del World Tour, assestandosi al terzo posto alle spalle di due cinesi, Xinyi Xia che vinse a Phuket nel 2013 a 16 anni, nove mesi e 20 giorni e Chen Xue che vines a Shanghai nel 2006 a 17 anni e tre mesi.

Le campionesse del mondo Agatha/Barbara sono salite sul terzo gradino del podio battendo 2-0 (21-13, 21-15) le argentine Gallay/Klug e regalando così al Brasile il quarto podio (su sei posti a disposizione) sui due podi di Maceiò.

In campo maschile gli statunitensi Dalhausser/Lucena conquistano la vittoria numero 3 da quando a luglio dello scorso anno hanno deciso di iniziare la nuova avventura assieme. La coppia a stelle e strisce ha vinto il terzo tie break consecutivo nella finale contro i brasiliani Evandro/Pedro Solberg: 2-1 (21-19, 19-21, 15-12) al termine di un match molto equilibrato e ha fatto l’ennesimo passo avanti verso Rio, distante ora solo quattro tornei (quelli che mancano a raggiungere il minimo, 12, per la partecipazione olimpica).

Terzo gradino del podio per Guto/Saymon che, nel derby brasiliano per il bronzo hanno battuto 2-0 (21-18, 25-23) i compagni di Nazionale Álvaro Filho/Vitor Felipe. Appuntamento a Rio per il primo Grand Slam della stagione la prossima settimana.

Lascia un commento

Top