Basket, Coppa Italia: Avellino va in finale! Battuta Trento al photofinish

basket-riccardo-cervi-avellino-fb-riccardo-cervi.jpg

Al termine di una semifinale emozionante sino all’ultimo secondo, è la Sidigas Avellino a spuntarla 71-69 sulla Dolomiti Energie Trento conquistando così il pass per la finalissima di Coppa Italia in programma domani contro la vincente del match fra Milano e Cremona, che si disputerà alle 20.45

La partita vive subito su equilibri pressochè perfetti, Forray e Cervi vestono i panni dei mattatori e dopo dieci minuti di gara si va al riposo con Avellino in vantaggio 18-16 su Trento. Nel secondo quarto poi i Lupi cercano di fare valere ancora di più la loro taglia sotto i canestri, ma in realtà per piazzare il 34-30 che manda le squadre al riposo serve la bomba di Green, da metà campo.

Trento pero, alla ripresa delle ostilità non si da per vinta. Forray è scatenato e piazza il pareggio a quota 38.

Le contendenti si sfidano a visto aperto rincorrendosi nel punteggio e cambiando di volta in volta i loro attori  protagonisti. Dalla roulette impazzita esce all’improvviso il nome di Nunnaly, per Avellino, con i campani ancora sopra 55-53.

Gli ultimi seicento secondi di contesa, infine, erano roventi. L’ennesimo pari sul 61-61 aumentava la tensione di una sfida dove stanchezza ed errori cominciavano ad arrivare.

A due minuti dalla fine Avellino riusciva ad arriva in bonus. Buva freddissimo dalla lunetta capitalizzava il 65-63 e poi firmava il +4, sempre per la squadra di Sacripanti.

Un break apparentemente spezzagambe, ma non per una squadra come Trento. I ragazzi di Buscaglia infatti mostravano sul parquet un’altra impensabile reazione per tutti. Wright mandava fuori Buva per falli e metteva a referto un clamoroso gioco da quattro punti trovando fallo e canestro, col conseguente libero sbagliato ma raccolto in maniera vincente dallo stesso centro trentino.

Nuovo ribaltamento di fronte, Green sbaglia. Nessuno taglia fuori, Cervi raccoglie subisce fallo e dalla linea della carità non perdona. E’ 69-67 per Avellino. Trento torna disperatamente nella meta campo offensiva. In area è una tonnara da cui ne esce ancora Wright. Parità per l’ennesima volta 69-69.

Gli uomini in maglia verde però, hanno ancora una chance e affidano la palla a Cervi che conquista ancora un fallo da parte del suo diretto marcatore. Infilando con il suo sangue freddo ancora una coppia di tiri liberi. Si va sul 71-69 che chiude la partita, dopo che comunque la banda di Buscaglia aveva avuto ancora una chance per pareggiare.

Foto: FB Riccardo Cervi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top